La Red Bull conferma che il suo motore Renault si chiamerà TAG Heuer

L'azienda svizzera di orologi darà il proprio nome alla Power Unit della Red Bull. Horner contento per la collaborazione Renault-Ilmor

La Red Bull conferma che il suo motore Renault si chiamerà TAG Heuer

La Red Bull Racing con un comunicato ha confermato due importanti notizie che erano nell’aria: nel 2016 la monoposto sarà spinta ancora dai motori Renault che però porteranno  però il marchio TAG Heuer, con l’importante azienza svizzera di orologi che comparirà nella denominazione ufficiale della Power Unit.

La Red Bull inoltre ha suggellato la definitiva pace con Renault, ringraziando i francesi per la lunga collaborazione e i trionfi passati ed accogliendo con favore la collaborazione del costruttore d’oltralpe con la Ilmor Engineering, la casa motoristica di Mario Illien che dovrà aiutare i francesi a sviluppare al meglio la loro PU correggendo gli errori del recente passato. La Renault necessita di incrementare voluminosamente le proprie performance, soprattutto adesso che è tornata in prima persona come squadra ufficiale, rilevando la Lotus.

“TAG Heuer e la Red Bull sono due marchi di tendenza e rappresentano una icona della Formula 1. Siamo lieti che un’azienda così importante in F1 abbia scelto di collaborare con noi ha affermato Christian Horner, team principal della Red Bull Racing I valori comuni di innovazione e voglia di primeggiare rendono questa partnership tra le più emozionanti della F1. Inoltre siamo felici di vedere che Renault abbia rafforzato il suo impegno in F1 e voglio ringraziarli per il lungo lavoro con noi. Il loro accordo con la Ilmor è un’ulteriore elemento che ci rende fiduciosi in vista del 2016″. 

Antonino Rendina

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

4 commenti
  1. Brunoh

    4 Dicembre 2015 at 11:55

    Adesso manca un pilota come Seba Buemi al volante per completare l’opera…

  2. hero

    4 Dicembre 2015 at 13:27

    Come può un motore portare il nome di una marca di orologi? Mi sembra davvero ridicolo!!!!

    • Doug

      4 Dicembre 2015 at 14:57

      ci sono stati motori che portavano nomi di marche di abbigliamento (Playlife), computer (Acer), compagnie aeree (European)…

      • Paolo C.

        4 Dicembre 2015 at 15:55

        Vero. Come è vero che erano delle autentiche ciofeche!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Marko sicuro: “Horner resta”

Si parlava di un suo allontanamento per via del budget cap
Il consulente della Red Bull, ha voluto fare un chiarimento in merito ad alcune indiscrezioni sull’allontanamento di Chris Horner dalla