La McLaren spera di risolvere il problema al cambio di Hamilton

La McLaren spera di risolvere il problema al cambio di Hamilton

La McLaren spera di risolvere il problema al cambio sulla vettura di Lewis Hamilton per evitare una sostituzione che comporterebbe un arretramento di cinque posizioni sulla griglia di partenza del gran premio di Corea.

Sulla vettura di Lewis è stata sostituita in via precauzionale la trasmissione prima delle qualifiche di Suzuka, vanificando un ottimo terzo tempo in griglia, ma in gara il nuovo cambio ha dato problemi, sembra che a cedere sia stato uno degli innesti e l’inglese ha terminato la gara senza la terza marcia.

Hamilton: “Non credevo che la macchina ce l’avrebbe fatta, stava facendo un sacco di rumori strani, ho tenuto le dita incrociate ed ho cercato di non usare troppo il cambio. Avevo un buon margine su chi mi seguiva e quindi potevo perdere del tempo ma al momento la situazione in campionato non sembra andare per il meglio”.

Whitmarsh spera di risolvere il problema senza incorrere in penalità ma sprona la squadra ad una maggiore attenzione per le ultime tre gare: “Per le ultime tre gare dobbiamo essere sicuri di avere il 100% di affidabilità. Noi continueremo a spingere per lo sviluppo di questa vettura. Possiamo arrivare ad Abu Dhabi ed essere ancora in lotta per il mondiale”.

Roberto Ferrari

Leggi altri articoli in Tecnica

Lascia un commento

12 commenti
  1. DANIELE

    11 Ottobre 2010 at 19:58

    non per essere cattivo pero spero che ad Hamilton non abbia possibilita’ per vincere il mondiale perche’ ‘e un perfetto sbruffone.

  2. Frenk

    11 Ottobre 2010 at 21:01

    Il cambio funziona benissimo,usatelo senza timore….

  3. marco

    11 Ottobre 2010 at 21:26

    io sono un tifoso ferrari ma forse tifo maggiormente per una bella formula 1 e queste regole non aumentano certo lo spettacolo,sta diventando uno schifo.
    ok,posso tutt’al più capire la penalità da applicare nell’arco del week-end.
    non hanno già pagato abbastanza?
    e non parlo certo in difesa di Hamilton,che mi sta pure un pò sulle balle,ma mi sembra davvero troppo.
    tutta questa manfrina dovrebbe,secondo i grandi capi,contribuire alla riduzione dei costi di gestione,ma siamo davvero sicuri che ciò avvenga?
    o non costa di più un cambio che invece di durare una gara ne deve fare 4 o 5?ovviamente parlo di ricerca,progettazione,utilizzo di nuovi materiali più performanti.
    forse la realizzazione vera e propria è il costo minore.

  4. Artigliere (tifoso Force India)

    11 Ottobre 2010 at 21:43

    Completamente d’accordo, hai ragione da vendere.

  5. anonimo

    11 Ottobre 2010 at 22:28

    ma la mclaren sembra fatta di plastica dopo tutto in mclaren non sono mai stati dei geni in affidabilità

  6. schubaffo

    12 Ottobre 2010 at 07:45

    Beh insomma…. alcune stagioni buie come il 2005… ma nelle ultime stagioni la McLaren è stata forse l’auto più affidabile

  7. Linus

    12 Ottobre 2010 at 09:38

    @ marco

    Io credo che le regole che hanno stabilito di poter utilizzare solo 8 motori nell’arco di una stagione e che certi parti meccaniche come il cambio debbano durare un certo numero di gare, siano state fatte non solo per una riduzione dei costi ma anche per poter avere un certo ritorno sulla produzione di serie.
    Un motore o un cambio che durano per 300Km hanno be poca applicabilità nella produzione di auto standard. Viceversa, sviluppare motori che durano più gare, e che consumano sempre mono carburante (ho letto che nei prossimi hanni dovrebbero essere ridotte le quantità massime di carburante utilizzabile nell’arco di un Gran Premio), porta la ricerca e sviluppo in un campo che poi avrà dei ritorni anche nell’automobile di tutti i giorni.
    Quindi, se le cose stanno in questo modo, ben vengano i cambi e i motori che devono durare per più Gran Premi, poiché la Formula 1 deve rimanere il banco di prova e di sviluppo numero 1 per le auto di serie.

    MA QUESTE CONSIDERAZIONI, SONO SOLO MIE! E’ UNA MIA IMPRESSIONE AL RIGUARDO!

  8. D-Lord

    12 Ottobre 2010 at 10:20

    Se sono due cambi difettosi di fila o è sfiga incredibile o devono mettersi di impegno e risolvere come hanno fatto in Ferrari con i motori e in Red Bull con i problemi di affidabilità per il resto le regole sono, almeno inquesto, uguali per tutti quindi problemi non ce ne sono.

  9. xx

    12 Ottobre 2010 at 11:45

    se si tratta di sostituire un rapporto del cambio penso che si possa fare tranquillamente senza penalità perchè prima della partenza dei gp durante la telecronaca di solito elencano le sostituzioni in parco chiuso e molte volte dicono di sostituzioni di rapporti del cambio
    @D-Lord
    il cambio di Hamilton era stato sostituito perchè continuava a presentare piccole anomalie che poi si sono aggravate provocate dall’incidente con Webber a Singapore

  10. thomas

    12 Ottobre 2010 at 11:55

    ..NO NO!!!!CAMPIONE NON SBRUFFONE!!!!!!

  11. Daniele

    12 Ottobre 2010 at 12:49

    Quotone per Marco, di questo passo metteranno pensalità in griglia per il consumo delle pasticche freni..

  12. Leonardo

    14 Ottobre 2010 at 11:21

    giusto thomas!!!non è uno sbruffone!! hamilton è un campione tra gli sbruffoni!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati