Kobayashi: “Sakhir è una pista bellissima”

I piloti della Sauber vanno in Bahrein convinti di fare una bella gara

Malgrado non vi abbiano mai gareggiato in F1, Kobayashi e Perez hanno già vinto sulla pista di Sakhir in GP2 e conoscono il tracciato
Kobayashi: “Sakhir è una pista bellissima”

La Sauber, archiviato un GP di Cina partito bene ma concluso in modo deludente, pensa già alla gara di domenica prossima in Bahrein.

Kamui Kobayashi adora la pista del paese mediorientale: “Quello del Bahrein è uno dei miei circuiti preferiti, il tracciato è veramente bello”, ha detto il giapponese. “Mi piacciono anche le alte temperature ambientali, sembra di essere in estate. Lo scorso anno non abbiamno però corso, quindi dobbiamo immaginare come saranno le condizioni della pista, forse sarà molto scivoloso all’inizio. Saremo sulla versione corta della pista, dove non ho mai gareggiato con una vettura di Formula Uno. Tuttavia, ho effettuato molti giri nei test con la Toyota, e vi ho corso in GP2, quindi conosco bene la pista . Noi, ovviamente, dovremo essere preparati per essere sicuri di poter dare il massimo”, ha terminato Kobayashi.
Sergio Perez, l’altro alfiere della Sauber, non ama così tanto la pista di Sakhir: “Non ho mai gareggiato con una vettura di Formula Uno in Bahrein, ma ho dei bei ricordi legati a quel circuito perché vi ho ​​vinto una gara di GP2 nel 2008”, ha spiegato il messicano. “Quella era la sola e unica volta che ho corso qui fino ad ora. Direi che è un circuito stop-and-go e credo che il degrado del pneumatico posteriore possa essere molto elevato. Nel complesso ritengo che la nostra squadra abbia una buona forma e dobbiamo fare in modo che anche lo conservi per il prossimo weekend di gara successivo”, ha concluso Perez.

Lorena Bianchi

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

12 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati