Jean Todt: “Bernie Ecclestone proponga una nuova data per il Bahrain”

Jean Todt: “Bernie Ecclestone proponga una nuova data per il Bahrain”

La FIA ha chiesto al patron della F1 Bernie Ecclestone di proporre una nuova data per il calendario 2011, alla luce di quanto sta accadendo per lo spostamento del Gran Premio del Bahrain. La FOTA ha scritto alla FIA, non accettando l’iniziativa di cambiare all’ultimo momento il calendario delle gare. La FIA ha ora risposto e ha detto che reagirà di conseguenza.

Nella lettera alla FOTA, pubblicata sul sito della FIA questo giovedì, il presidente Jean Todt ha così detto: “Ho ascoltato le vostre obiezioni e ho chiesto ad Ecclestone di riesaminare la sua proposta, e se necessario, di inoltrarne una nuova al World Council”.

Malgrado la volontà di ascoltare le preoccupazioni dei team, Todt ha chiarito che la colpa di tutta questa situazione non è della FIA, ma di Ecclestone, che non è stato in grado di risolvere il problema in maniera soddisfacente prima della riunione del World Motor Sport Council.

“Il Campionato del mondo di Formula Uno è regolato dal Patto della Concordia e in base a questo patto, la responsabilità di stilare un calendario e di sottoporlo alla FIA è del proprietario dei diritti commerciali (art. 10 del patto). Di conseguenza, è responsabilità del proprietario dei diritti di fare quanto necessario per assicurarsi che possa proporre una soluzione al World Motor Sport Council”.

Todt ha inoltre aggiunto che il Bahrain non era una questione nuova ed era in agenda sin dall’8 Marzo. Non solo Ecclestone ha proposto questa data, ma il team principal della Ferrari Stefano Domenicali ha avvallato questa scelta.

“E’ stato Bernie Ecclestone a proporre questo cambiamento ed il delegato della F1 Commission, che rappresenta tutti i team, ha approvato questa decisione che voi state mettendo in discussione”.

Il presidente ha concluso la lettera con la speranza che questa controversia venga risolta prontamente ed al più presto.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

10 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati