Jaime Alguersuari e Lucas Di Grassi nuovi test driver Pirelli

Paul Hembery: "Due collaudatori estremamente veloci e di talento"

Jaime Alguersuari e Lucas Di Grassi nuovi test driver Pirelli

Lo spagnolo Jaime Alguersuari ed il brasiliano Lucas di Grassi saranno i due nuovi test driver Pirelli per la stagione 2012, la seconda in Formula Uno per il monofornitore di pneumatici.

Per la prima volta, Pirelli avrà a disposizione due collaudatori permanenti, dopo che lo scorso anno di Grassi aveva ricoperto il ruolo da solo. Il brasiliano continuerà a fornire il suo prezioso feedback seguendo l’esperienza maturata nel 2011, mentre Alguersuari metterà a disposizione la sua conoscenza dell’ultima generazione di macchine di Formula Uno.

Nelle quattro sessioni di test di sviluppo previsti quest’anno a Jerez, Spa, Monza e Barcellona, che seguono un primo test della GP2 conclusosi ieri a Jerez, entrambi i piloti guideranno la nuova monoposto messa a disposizione da Pirelli per i test, la Renault R30 del 2010.

I test saranno finalizzati non solo alla progettazione della gamma 2013 di pneumatici Pirelli, che avranno nuove mescole e nuove strutture, ma anche allo sviluppo delle mescole attuali che potrebbero debuttare nella seconda parte della stagione.

Di Grassi e Alguersuari condivideranno i compiti di guida del programma delle quattro prove che si svolgeranno tra maggio e settembre, che sarà definito da Pirelli nelle prossime settimane.

Alguersuari, che tra il 2009 e il 2011 ha disputato 46 Gran Premi, ha dichiarato: “Sono davvero molto felice che Pirelli mi abbia offerto questa fantastica opportunità. Una settimana fa era il mio 22esimo compleanno e Pirelli ha scelto il regalo migliore che potessi avere. Non vedo l’ora di iniziare questo importante e impegnativo lavoro di sviluppo dei nuovi pneumatici. Ho un grande desiderio di rimettermi al volante di una monoposto di Formula Uno e di tornare alle competizioni, quindi questa è una eccezionale opportunità per me “.

Di Grassi, che ha corso 18 gare per la Virgin Racing nel 2010, è stato collaudatore Pirelli per tutta la stagione 2011, completando cinque sessioni di test con la casa italiana. Il 27enne ha così commentato: “Sono felice di poter proseguire per un altro anno la mia collaborazione con Pirelli, dopo una prima stagione di grande successo. Lo scorso anno, abbiamo imparato molto insieme e quindi siamo entrambi molto felici di proseguire questo lavoro. Questa è per me una buona occasione per continuare il lavoro iniziato l’anno scorso, potendo comparare e confrontare gli pneumatici testati finora. Queste gomme sono diventate un elemento fondamentale per la Formula Uno.”

Il Direttore Motorsport Pirelli, Paul Hembery ha concluso: “Il nostro impegno nel contribuire a dar vita ad un grande spettacolo in Formula Uno è sottolineato dal fatto che quest’anno abbiamo scelto due collaudatori estremamente veloci e di talento. Lucas sarà il riferimento per il programma di sviluppo che abbiamo realizzato finora, mentre Jaime apporterà un elemento supplementare grazie alla sua esperienza di gara e sul campo. Ci avvarremo di entrambi i piloti per tutte le nostre attività di test sulle monoposto, comprese quelle relative alla GP2 e allo sviluppo del simulatore. Il loro contributo e la competenza ci aiuteranno a fare ulteriori progressi durante la stagione, migliorando gli pneumatici da competizione e le nuove tecnologie che potrebbero essere trasferite ai prodotti stradali nel settore Premium. Alla luce del fatto che oggi i giovani piloti hanno poche possibilità di guidare una monoposto di Formula Uno, questa rappresenta una grande opportunità per Jaime e Lucas, non solo per affinare le loro competenze di sperimentazione e sviluppo, ma anche per, eventualmente, seguire l’esempio dei nostri ex collaudatori, come Romain Grosjean, Pedro de la Rosa e Nick Heidfeld, ritornati in F1”.

Jaime Alguersuari e Lucas Di Grassi nuovi test driver Pirelli
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Mercato

Lascia un commento

23 commenti
  1. Turez

    30 marzo 2012 at 12:32

    Ottima scelta..e cmq guardando le pretazioni (in termini di tempi sul giro) di Grosjean..e chi ha fatto da tester in passato..potrebbe rilanciare sia Alguersuari che Di Grassi di nuovo in F1.

  2. Luckyluke

    30 marzo 2012 at 12:37

    Premio di consolazione per il buon Alguersuari, che con l’esperienza maturata potrà tornare in F1, per DiGrassi invece credo che le porte della F1 siano chiuse per sempre….lo vedrei bene in Indycar o in qualche serie americana.

  3. Maria

    30 marzo 2012 at 12:53

    mamma mia, soprattutto Di Grassi era un fenomeno, me lo ricordo benissimo (era quello che si girò nel giro di formazione, se non erro!!!).
    ahahahaha la F1 sente la mancanza di simili talenti sicuro 😉

    • Mattia

      30 marzo 2012 at 14:02

      Se intendi il Gran Premio del Giappone del 2010, Di Grassi aveva avuto un problema sulla sua Virgin durante il giro per portare la vettura dai box alla griglia di partenza che lo ha fatto uscire nel curvone veloce.

    • Denis

      30 marzo 2012 at 14:26

      pensa che nel giro di formazione, diversi anni fà, si girò persino un certo Montoya

      • F1 News

        30 marzo 2012 at 16:47

        Si girò pure un certo Prost con la Ferrari. Gran premio di San Marino 1991.

    • Daniele

      30 marzo 2012 at 16:48

      Maria, davvero credi sia difficile girarsi nel giro di formazione??
      Vermante pensi sia solo un giro a velocita’ ridotta??

    • 7

      30 marzo 2012 at 20:32

      youtube.com/watch?v=fhs8d3yi6Es

      non è poi così difficile, a quanto pare… sopratutto a gomme fredde.
      tanto per precisare: nulla contro di Alonso, ma è il primo episodio che mi è venuto in mente

  4. un meccanico della Dacia Logan

    30 marzo 2012 at 13:03

    Era scritto che un impresa italiana non avrebbe mai preso in considerazione un pilota italiano come Trulli.

  5. Aanto

    30 marzo 2012 at 13:29

    …ora l’unico posto disponibile per Trulli sarebbe il sedile di Massa? Chi ne sa qualcosa?…

    • Mattia

      30 marzo 2012 at 14:04

      Secondo me, non cambieranno Massa durante la stagione, ma se dovessero farlo non credo prenderanno Trulli che è troppo vecchio e l’anno scorso è andato troppo piano (andava molto più piano di Kovalainen e quest’anno Petrov è sugli stessi livelli del finlandese).

    • un meccanico della Dacia Logan

      30 marzo 2012 at 14:25

      Jarno sicuramente leggerà l’articolo , potrà risponderti in diretto, bello che abbia ancora molto affezionati

      • Aanto

        30 marzo 2012 at 15:48

        …mi farebbe immenso piacere se fosse lui in persona a rispondermi, perchè oltre a essere un grande pilota è anche un gran signore, come pochi ormai.

  6. Elena (mclaren)

    30 marzo 2012 at 14:01

    ..avevamo scommesso tutto su Trulli..vabbè..altra chance andata..

  7. cecco

    30 marzo 2012 at 14:37

    Secondo me Trulli sostituirà Massa nel 2012.. altrimenti perchè la Pirelli non lo ha considerato come un opzione….

    • DavideAlex

      30 marzo 2012 at 15:16

      … perchè Alguersuari è tre volte più veloce di lui? Con tutto il dovuto rispetto per Jarno, ormai ha fatto il suo tempo … se vuole correre provi con l’Indycar, c’è andato anche Barrichello!

      • cecco

        30 marzo 2012 at 15:56

        Guarda che io non sono tifoso di Trulli….. però secondo te perchè non hanno scelto lui che ha 10 anni e passa di esperienza??? collaudare non è la stessa cosa che correre…..

      • Daniele

        30 marzo 2012 at 16:55

        Trulli quando aveva un’auto competitiva era impressionante.
        Non è possibile fare confronti con la team lotus di fernandez..
        Anche button dopo una vittoria ed una stagione ad alto livello, quando poi passo’ nelle stagioni 2007-2008 ad una macchina ai livelli della caterham, alzo’ notevolmente il piede. Eppure nelle ultime tre stagioni ha dimostrato di essere tutt’altro che un pilota finito.

  8. RosberginFerrari

    30 marzo 2012 at 19:12

    Non sarà Trulli a sostituire Massa, bensì il tedesco Adrian Sutil.
    Di certo dalla sua parte puo’ giocare l’aspetto anagrafico. Tutto in attesa ovviamente del prossimo anno in cui vi sarà la coppia Alonso-Perez

    • cecco

      30 marzo 2012 at 19:25

      da chi l’hai saputo??? DOMENICALI?? MONTEZEMOLO???? AGNELLI????………

      • un meccanico della Dacia Logan

        30 marzo 2012 at 20:11

        glielo ha detto Mike Coughlan

    • Maria

      31 marzo 2012 at 09:05

      mi spiace moltissimo per Sutil, che a mio parere é un ottimo pilota, ma temo che per via della condanna penale non possa rientrare in F1 già da quest’anno.
      Comunque mi fa’ ridere che tutti tirino fuori Massa in un articolo sulla Pirelli – che ci azzecca? 😉

  9. Alonsito

    31 marzo 2012 at 14:08

    Sutil? secondo me Sutil sta bene nei combattimenti clandestini armato finò ai denti che in F1!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati