Il KERS Red Bull deve rendere al meglio secondo Newey

Il KERS Red Bull deve rendere al meglio secondo Newey

Il direttore tecnico della Red Bull, Adrian Newey, si è detto convinto che sia cruciale avere un KERS che funzioni correttamente nel mondiale 2011 di F1 per non perdere terreno a vantaggio degli avverari. Il sistema di recupero e riuso dell’energia cinetica tornerà quest’anno in F1 dopo l’assenza del 2010, e tutti i team di vertice dovrebbero utilizzarlo.

Due anni fa la Red Bull sviluppo’ il suo sistema KERS ma decise alla fine di non usarlo dal momento che anche la Brawn GP, rivale all’epoca per il titolo, ne era sprovvista.

“La RB5 era un pacchetto sviluppato per accogliere anche il KERS e l’abbiamo usato nei primi test” ha dichiarato Newey alla presentazione della nuova Red Bull Racing RB7 a Valencia.

“Abbiamo poi deciso che c’erano altri aspetti sui cui volevamo concentrarci nel 2009 quindi abbiamo scelto di non usarlo in gara. Montare il KERS è una grande sfida e si cerca di trovare una soluzione che non penalizzi troppo l’aerodinamica, altrimenti si perde il possibile beneficio che puo’ derivare dal suo utilizzo. Siamo qui per provare a svilupparlo nei test e siamo ottimisti di poterlo sfruttare. Nel 2009 ci siamo accorti del potenziale del KERS. Fortunatamente in quella stagione la Brawn non lo aveva quindi nessuno ha avuto un vantaggio al vertice, ma credo che quest’anno sarà usato sicuramente da McLaren, Ferrari e Mercedes, e saranno estremamente compettiive, quindi dobbiamo lavorarci e non c’è altra ragione oltre le prestazioni”.

La RB6 è stata la miglior vettura del 2010 ma Newey spera di aver migliorato ulteriormente le prestazioni: “Prima di tutto la vettura è la terza generazione di una gamma iniziata con la RB5, quindi è un ulteriore sviluppo della famiglia” ha spiegato. “Abbiamo adattato la vettura ai cambiamenti regolamentari, quindi abbiamo dovuto inserire il KERS, tornare al diffusore singolo e altri dettagli da regolamento. E’ stato difficile progettare la vettura per le gomme Pirelli. Abbiamo fatto un test molto breve ad Abu Dhabi ma le gomme sono state sviluppate ulteriormente da allora, quindi è questione di scoprirle nei test”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

5 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati