Horner: “Vettel e Alonso insieme alla Red Bull? Sarebbe interessante”

Domenicali: "Fernando ha un contratto con noi ed è un asset per la Ferrari"

Horner: “Vettel e Alonso insieme alla Red Bull? Sarebbe interessante”

Christian Horner non ha smentito le voci di un possibile passaggio di Fernando Alonso alla Red Bull nel 2014. Il manager dello spagnolo, Luis Garcia Abad, ha incontrato il team boss della Red Bull stamani all’Hungaroring, secondo la Ferrari e Abad stesso per discutere del futuro del giovane pilota Carlos Sainz Jr.

Ma la foto del manager di Alonso a colloquio con i vertici Red Bull ha subito scatenato voci di mercato sul due volte campione del mondo. E Horner non ha smentito l’interesse della Red Bull per Alonso.

“Ogni trattativa con qualunque pilota resterà sempre confidenziale” ha dichiarato Horner. “Ma di sicuro ci sono stati diversi piloti che hanno espresso interesse per il sedile, come potete immaginare. Fernando è libero? Dovreste chiederlo a lui” ha risposto Horner a chi gli ha chiesto della situazione contrattuale dello spagnolo e di eventuali clausole che potrebbero liberarlo dai suoi impegni con la Ferrari.

“Alonso e Vettel insieme? Sarebbe interessante” ha aggiunto Horner. “Alla fine, bisogna pensare al bene del team. Ovviamente la coppia che vogliamo mettere insieme per l’anno prossimo deve essere quella giusta per il team. La settimana scorsa c’erano voci su Kimi. Questa settima si parla di Fernando. Penso che tutto quello che vogliamo è mettere insieme i due piloti più veloci che possiamo avere e fare in modo che lavorino bene insieme per ottenere i migliori risultati per il team”.

ALONSO FELICE ALLA FERRARI – A chi gli ha chiesto del suo futuro Alonso ha dichiarato di essere felice alla Ferrari: “Sono molto felice, ovviamente dobbiamo migliorare la vettura e avere la chance di lottare per il mondiale. Agosto con quattro settimane senza F1 è un periodo difficile per i media. Speriamo di avere un’estate tranquilla”. In ogni caso il malumore di Alonso per l’attuale momento difficile della Ferrari è palpabile, il team di Maranello è corso ai ripari rinforzando la struttura tecnica con l’ingaggio dell’ex direttore tecnico della Lotus, James Allison. Ma il lavoro dell’inglese richiederà tempo per dare i suoi frutti, Alonso avrà la pazienza di aspettare?

PRESSIONI PSICOLOGICHE – Difficile immaginare che il manager di Alonso non abbia previsto simili voci incontrando i vertici Red Bull davanti a decine di fotografi. Se il suo assistito non sta davvero cercando un passaggio alla Red Bull forse il meeting di oggi è servito a ricordare alla Ferrari la voglia di vincere dello spagnolo e a non dare per scontata la sua permanenza in rosso. La Red Bull d’altra parte anche se non porterà a termine l’operazione Alonso, per sua scelta o per altri motivi, avrà comunque ottenuto l’effetto di destabilizzare l’ambiente in Ferrari e al tempo stesso avrà più potere contrattuale con Raikkonen con l’alternativa Alonso.

DOMENICALI: “FERNANDO UN ASSET PER LA FERRARI” – “Prima di tutto abbiamo un contratto con lui” ha dichiarato il team principal dela Ferrari, Stefano Domenicali, parlando di Alonso. “Senza dubbio, Fernando è un asset per il team. Abbiamo bisogno che lui lavori a stretto contatto con tutti, perchè questo è un momento difficile della stagione. Dobbiamo fare il nostro lavoro. Punto. Questo vale per tutti, non solo per lui”.

Leggi altri articoli in Mercato

Lascia un commento

35 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati