Horner: “Alonso poteva morire con l’esplosione della gomma di Perez”

Per il boss della Red Bull la priorità è garantire la sicurezza dei piloti

Horner: “Alonso poteva morire con l’esplosione della gomma di Perez”

Il boss della Red Bull Racing, Christian Horner, ha dichiarato che Fernando Alonso è fortunato ad essere uscito indenne dall’esplosione della gomma di Sergio Perez durante la gara di Silverstone.

“Dobbiamo pensare alla sicurezza dei piloti. Alonso è stato molto fortunato a tornare a casa” ha dichiarato Horner a BBC Radio 5 Live.

“Non è giusto. Dimentichiamo le prestazioni; dimentichiamo che ha un vantaggio e chi no. Lo sport deve essere sicuro. La cosa più importante è la sicurezza dei piloti. Sono sorpreso che non sia stata sospesa la gara. Ora si tratta di un problema di sicurezza”.

Alonso stava per superare Perez quando la gomma del messicano è esplosa immprovvisamente. Il due volte campione del mondo ha fortunatamente evitato i detriti volanti schizzati a grande velocità dalla McLaren.

“Nell’episodio con Sergio mi sono davvero spaventato e sono stato davvero fortunato perchè ho mancato il contatto per un centimetro” ha dichiarato Alonso dopo la gara.

La FIA ha quindi reagito al problema sicurezza modificando il regolamento e permettendo a Pirelli di introdurre nuove gomme posteriori con cintura in Kevlar per il GP Germania. Dal GP Ungheria il fornitore tornerà alle costruzioni 2012, giudicate più sicure. Queste gomme saranno provate nei test che si svolgeranno a Silverstone a metà luglio.

Horner: “Alonso poteva morire con l’esplosione della gomma di Perez”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

17 commenti
  1. jack74

    3 luglio 2013 at 11:14

    ragazzi ma il discorso del cupolino di protezione e’ stato dimenticato ??? e poi venite a dire che e’ brutto e rovina l’estetica…..

    • luciano

      3 luglio 2013 at 11:20

      il cupolino non rovina lì’ estetica.. il problema, è che se un pilota ha un incidente e rimane bloccato in auto, diventa difficile estrarlo.. sono anni che le f1 non vanno a fuoco.. ma comunque sono piene di benzina.. immagina un auto capovolta e in fiamme… il cupolino creerebbe molti piu problemi.. anche con il pilota cosciente.. nelle formule a ruote scoperte gli abitacoli sono troppo stretti per essere dotati di cupolino.. non so se alonso sarebbe morto con lo preumatico sul casco.. ma di certo si sarebbe fatto male.. a massa una molla di mezzo chilo gli fece quasi perdere un occhio.. lo preumatico pesa di piu, ma è deformabile, e distribuisce la forza su una superfice maggiore..

      • MrSnake

        3 luglio 2013 at 16:38

        seguendo il tuo ragionamento sul cupolino, ogni pilota di aereo da combattimento dovrebbe morire senza possibilità di uscita

      • RikF1

        3 luglio 2013 at 19:23

        Per il cupolino intero concordo in pieno, comunque potrebbero essere studiate altre soluzioni, mezzi cupolini o via dicendo (stile parabrezza della vespa hahahah…..)

    • maury

      4 luglio 2013 at 00:12

      Si poi magari anche i fari e le frecce….ma per favore!!! smettiamola con questo cupolino….

  2. Ele (mclaren)

    3 luglio 2013 at 11:22

    ..ma scusa avete visto anche i detriti che hanno colpito Kimi?…anche lui ne ha imbarcati parecchi di detriti nella monoposto e dalle immagini si è visto che tutti i detriti gli sono finiti dritti sul casco…
    non so però se fosse nell’esplosione della gomma di Massa o di Vergne..

    • frosco

      3 luglio 2013 at 11:25

      Vero, anche Kimi ha rischiato di farsi veramente male :(. Grazie a Dio non è successo nulla. Meno male… Hanno rischiato di lasciarci la pelle XD

      • Heathcliff

        3 luglio 2013 at 16:14

        Solo per dire che l’elevato numero di “pollici versi” su un post del genere (che si può solo condividere o al massimo ignorare) la dice lunga sull’utilità di questa funzione in questo contesto e con questi utenti.

  3. frosco

    3 luglio 2013 at 11:22

    Concordo con Horner, Alonso ha rischiato veramente di ripetere l’incidente di Massa nel 2009!! Mamma mia, che spavento… Ancora una volta, dopo SPA 2012, Dio l’ha graziato. Meno male… XD

  4. Maxfunkel

    3 luglio 2013 at 13:34

    Grazie a Dio non è successo nulla….

    • Maxfunkel

      4 luglio 2013 at 12:13

      PER I CRETINI CHE METTONO POLLICE VERSO:
      VOLEVATE CHE ALONSO SI FACESSE MALE?
      MA CHE SCHIFO DI GENTE SIETE? AUGURARE IL MALE AGLI ALTRI??
      MA VERGOGNATEVI SIETE ANIMALI NON UOMINI.

  5. boncain

    3 luglio 2013 at 14:03

    io credo che si riferisse al potenziale tamponamento causato dall’improvvisa decelarazione della vettura di Perez. In questo caso credo che avrebbe rischiato seriamente le gambe.

  6. amico di frederick

    3 luglio 2013 at 14:21

    Dio ha parlato con Ayrton che gli ha detto che dopo di lui piu’ nessun pilota deve piu’ morire in f1…ecco i dialoghi da RadioDioInternational:”Ayrton: …perche’ hai preso me Dio? ero il tuo pilota prediletto! risposta di Dio: anche io non avrei voluto farlo, ma prendendo te e Roland il primo e l’ultimo ho salvato la vita ai piloti del futuro che col vostro sacrificio non moriranno piu’…Ayrton: ora e’ tutto chiaro per me, avrei potuto vivere a lungo e vincere tutto ma se il mio sacrificio servira’ per slavare i piloti del futuro allora Dio hai fatto la cosa giusta….ora ti saluto ho degli impegni devo accudire i bambini della fondazione a mio nome…”

    • pipposniffo

      3 luglio 2013 at 15:03

      ameeeennnn

    • whitefox

      3 luglio 2013 at 15:34

      c’è gente qua dentro che ha veramente bisogno di una visita medica.

      • BlackTaisi

        3 luglio 2013 at 17:17

        Hahah mi hai fatto ribaltare dalla sedia.

      • RikF1

        3 luglio 2013 at 19:20

        sei veramente sicuro che una visita medica possa servire a qualcosa?? ba!!Ho i miei dubbi….hahahaha!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati