GP Malesia: vittoria per Vettel su Webber. Hamilton terzo

Ritirato Alonso dopo un contatto con Vettel. Massa quinto

GP Malesia: vittoria per Vettel su Webber. Hamilton terzo

Sebastian Vettel ha vinto il GP Malesia battendo il suo compagno di squadra Mark Webber. Doppietta per la Red Bull a Sepang ma è stata battaglia vera tra i due piloti del team austriaco. Terzo e quarto posto per le Mercedes di Lewis Hamilton e Nico Rosberg. Felipe Massa è solo quinto con la Ferrari in una giornata negativa per il team di Maranello: Fernando Alonso subito fuori al secondo giro. Dopo un contatto con Vettel alla seconda curva il team ha scelto di tenere in pista il pilota con l’ala anteriore danneggiata sperando di montare gomme da asciutto su una pista che si stava già asciugando. L’ala si è staccata in seguito mandando nella ghiaia lo spagnolo.

Cronaca GP Malesia
Uno scroscio di pioggia prima del via ha bagnato la pista in molti punti. Il tracciato risulta però asciutto in altri tratti. Tutti i piloti hanno scelto di montare per il via le gomme intermedie.

Alla partenza Vettel ha mantenuto il comando della gara davanti ad Alonso, balzato al secondo posto. Ma alla seconda curva lo spagnolo ha toccato il posteriore della Red Bull del tedesco danneggiando l’ala anteriore. Alonso ha tentato di resistere agli attacchi di Webber ma ha scelto di non rientrare ai box e attendere per montare le gomme slick ma l’ala ha ceduto di schianto al secondo giro infilandosi sotto la vettura e mandando nella ghiaia lo spagnolo. Gara finita per il pilota della Ferrari.

Le due Red Bull si sono quindi ritrovate al comando con Vettel che ha preso un buon vantaggio nei primi giri ma ha scelto di rientrare già al sesto giro, come Massa, per montare gomme slick. L’australiano è invece rimasto in pista e con una strategia più accorta, che l’ha portato a montare le slick hard solo successivamente, è riuscito a prendere il comando della gara dopo il primo round di pitstop.

Clamorosa la sosta di Hamilton che ha sbagliato box fermandosi a quello McLaren. Dopo l’errore l’inglese è tornato in pista al decimo giro in terza posizione alle spalle delle due Red Bull e davanti al suo compagno di squadra Rosberg. Alle spalle del tedesco Button, Hulkenberg, Massa, Grosjean, Perez e Raikkonen.

Dal 13mo giro le Mercedes hanno iniziato a ridurre il gap dalle Red Bull.

Webber è rientrato al 20mo giro per montare gomme medium ed è tornato in pista in quinta posizione alle spalle di Button.

Poco dopo sosta anche per Massa e Grosjean mentre in Force India ci sono stati seri problemi durante le soste con pitstop lunghissimi sia per Di Resta che per Sutil per il fissaggio dell’anteriore sinistra.

Al 22mo giro sosta per Hamilton, Button e Raikkonen per montare gomme medium mentre Vettel si è fermato al passaggio successivo, insieme a Rosberg.

Webber è quindi tornato al comando con poco più di due secondi di vantaggio su Vettel mentre le Mercedes si sono avvicinate alle Red Bull.

Al 28mo giro Vettel ha chiesto al team di passare Webber ma la Red Bull ha scelto di attendere mentre Sutil era costretto al ritiro da un problema tecnico.

Al 31mo giro Hamilton è rientrato per montare gomme dure rientrando in quinta posizione. Al giro successivo sosta anche per Webber e Rosberg con gomme dure.

Vettel è rientrato ai box per la terza sosta al 33mo giro tornando in pista alle spalle di Button, Webber, Hamilton.

L’inglese è rientrato ai box al 36mo giro per la sua sosta ma la ruota anteriore destra non fissata correttamente l’ha rallentato moltissimo facendolo precipitare in 14ma posizione.

Al 39mo giro Vettel ha superato Hamilton salendo in seconda posizione. Al 42mo giro Hamilton è rientrato per la sua quarta sosta montando gomme medium e tornando in pista in quarta posizione davanti a Massa e Grosjean.

Poco dopo sosta anche per Vettel e Rosberg con Hamilton risalito in terza posizione davanti al tedesco.

Webber è rientrato per la quarta sosta al 44mo giro (gomme hard) riuscendo a tornare in pista davanti a Vettel e a difendersi dall’attacco del tedesco.

Confronto in casa anche in Mercedes con sorpasso e controsorpasso tra Hamilton e Rosberg.

Al 46mo giro si concretizza il sorpasso di Vettel su Webber con il tedesco che infila l’australiano sfiorando il muretto dei box in fondo al rettilineo. Webber l’ha stretto, controsorpassi tra i due con il tedesco che ha avuto la meglio portandosi al comando.

Al 48mo giro Massa si è fermato per la quarta sosta montando gomme medium. Il brasiliano è tornato in pista alle spalle di Perez e Raikkonen.

Poco dopo Raikkonen ha superato Perez, manovra completata immediatamente anche dal brasiliano. Al 50mo giro Massa ha superato anche Raikkonen portandosi in sesta posizione e a 10 secondi da Grosjean.

Vettel ha portato a 4 secondi il vantaggio su Webber e a 12″ su Hamilton. Al 54mo giro Massa ha superato Grosjean agguantando la quinta posizione. Ritiro per Button mentre Hulkenberg ha superato Perez.

Vettel è quindi andato a vincere davanti a Webber e Hamilton. Quarto Rosberg davanti a Massa, Grosjean, Raikkonen, Hulkenberg, Perez e Vergne.

F1 GP Malesia 2013 – Risultati gara e ordine di arrivo

Pos  Pilota         Team                       Tempo
 1.  Vettel         Red Bull-Renault           
 2.  Webber         Red Bull-Renault           +     4.298
 3.  Hamilton       Mercedes                   +      12.1
 4.  Rosberg        Mercedes                   +    12.640
 5.  Massa          Ferrari                    +      25.6
 6.  Grosjean       Lotus-Renault              +      35.5
 7.  Raikkonen      Lotus-Renault              +      48.4
 8.  Hulkenberg     Sauber-Ferrari             +      53.0
 9.  Perez          McLaren-Mercedes           +      72.3
10.  Vergne         Toro Rosso-Ferrari         +      87.1
11.  Bottas         Williams-Renault           +      88.6
12.  Gutierrez      Sauber-Ferrari             +     1 lap
13.  Bianchi        Marussia-Cosworth          +     1 lap
14.  Pic            Caterham-Renault           +     1 lap
15.  van der Garde  Caterham-Renault           +     1 lap
16.  Chilton        Marussia-Cosworth          +    2 laps
17.  Button         McLaren-Mercedes           +          
18.  Ricciardo      Toro Rosso-Ferrari         +          
19.  Maldonado      Williams-Renault           +          
20.  Sutil          Force India-Mercedes       +          
21.  Di Resta       Force India-Mercedes       +          
22.  Alonso         Ferrari                    +          

Giro più veloce: Perez, 1m39.199


Classifiche Mondiale F1 2013 dopo la seconda gara:                

Piloti:                    Costruttori:             
 1.  Vettel         40        1.  Red Bull-Renault           66
 2.  Raikkonen      31        2.  Lotus-Renault              40
 3.  Webber         26        3.  Ferrari                    40
 4.  Hamilton       25        4.  Mercedes                   37
 5.  Massa          22        5.  Force India-Mercedes       10
 6.  Alonso         18        6.  McLaren-Mercedes            4
 7.  Rosberg        12        7.  Sauber-Ferrari              4
 8.  Grosjean        9        8.  Toro Rosso-Ferrari          1
 9.  Sutil           6       
10.  Di Resta        4       
11.  Hulkenberg      4       
12.  Button          2       
13.  Perez           2       
14.  Vergne          1       

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

115 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati