GP Giappone: intoccabile Hamilton, vince a Suzuka

Doppietta Mercedes. Vettel terzo davanti a Kimi

GP Giappone: intoccabile Hamilton, vince a Suzuka

Quarantunesima vittoria in carriera per Lewis Hamilton che conquista il gradino più alto del podio a Suzuka davanti a Rosberg e Vettel.
Il pilota della Mecedes, partito secondo alle spalle del compagno di squadra, è riuscito a sfilare Rosberg al via e da lì in poi non si è più fermato. Doppietta Mercedes con Hamilton che allunga definitivamente il suo vantaggio sul tedesco, quando mancano cinque gare alla conclusione della stagione 2015. Un altro bel podio per Vettel con la Ferrari, che su un tracciato come Suzuka di più non poteva evidentemente sperare. Completano la top ten Raikkonen, Bottas, Hulkenberg, Groshjean, Maldonado, Verstappen e Sainz.

Cronaca – Piloti tutti su mescola medium, tranne Button. Solo qualche nuvola a Suzuka e pista asciutta quando si spengono i semafori. Parte bene Rosberg dalla pole ma Hamilton sembra avere più spunto e subito è ruota a ruota con il tedesco, costretto a cedere dopo le prime curve. Anche Vettel e Bottas ne approfittano e il tedesco della Mercedes scivola fino al quarto posto. Dietro la Force India di Perez finisce fuori pista rimediando una foratura e lo stesso è per Massa e Ricciardo dopo un contatto al via. I tre rientrano subito ai box, con il brasiliano costretto a cambiare anche l’ala anteriore. Dopo il primo giro Hamilton guida il gruppo seguito da Vettel, Botta, Rosberg, Kimi , Grosjean, Maldonado, Hulkenberg, Alonso e Sainz.

Sainz supera Alonso mentre Rosberg prova subito ad avvicinarsi a Bottas ma ha problemi con le alte temperature del motore e gli dicono di aspettare ad attaccare. Al giro 9 il primo pit stop è per Kvyat, che passa alle hard. Nei giri successivi tocca via via a tutti gli altri, Mercedes per ultime. Al giro 17 tutti i piloti hanno effettuato la prima sosta – tranne le due Manor – questa la situazione gomme: Mercedes, Lotus, McLaren ed Ericsson rimasti su medie, tutti gli altri passati alle hard.

Hamilton è saldo al comando seguito da Vettel, Rosberg, Bottas, Kimi, Hulkenberg, Grosjean, Maldonado, Sainz, Perez, Alonso, Kvyat, Verstappen e Button.
Al giro 18 Rosberg riesce finalmente a passare Bottas e sale così terzo. Al giro 21 Kvyat è di nuovo il primo a fermarsi per la seconda sosta, lasciando via libera a Verstappen che gli stava con il fiato sul collo per l’11esimo posto. Rosberg intanto riduce a meno di due secondi il distacco da Vettel.
Al giro 27 Verstappen si prende la decima piazza su Alonso, che via radio lamenta un motore da GP2…

Al giro 29 Kimi rientra ai box per la seconda sosta. Quindi lo seguono Rosbeg, Bottas e Vettel nei giri successivi. Vettel rientra alle spalle di Rosberg, terzo, che si è avvantaggiato dell’undercut. Pit anche per Hamilton che mantiene tranquillamente la prima piazza.
Giro 33 Hamilton, Rosberg, Vettel, Kimi, Bottas, Grosjean, Maldonado, Hulkenberg, Perez e Sainz. Le due Lotus però devono ancora fermarsi per la seconda sosta.
Grosjean finisce fuori pista e ne approfitta per fermarsi. Dopo la seconda sosta sono tutti su hard tranne Maldonado, Button, Nasr, Massa e le Manor.
Giro 40 Ericsson difende la 12esima piazza da Button, Perez e Kvyat. Il pilota della McLaren viene passato prima da Perez e poi anche dal russo.

A dieci giri dalla bandiera a scacchi Hamilton è sempre davanti seguito da Rosberg, Vettel, Kimi, Bottas, Hulkenberg, Grosjean, Maldonado, Sainz e Verstappen.
Giro 46 pericolosissimo Stevens, si gira in mezzo alla pista, con Rossi che lo schiva per un pelo. Intanto Verstappen mette a segno un altro sorpasso da manuale rubando al compagno di box Sainz la nona piazza.
Cinque giri al termine, Hamilton è sempre leader davanti a Rosberg, Vettel, Kimi, Bottas, Hulkenberg, Grosjean, Maldonado, Verstappen e Sainz. Al giro 50 Perez riesce a infilare Ericsson e sale 12esimo. Al giro successivo anche Kvyat si lascia alle spalle lo svedese della Sauber.
Ritiro nel frattempo per la Sauber di Nasr.

Giro 53 Hamilton vince per la seconda volta il Gran Premio del Giappone, nonostante non sia mai riuscito a partire dalla pole qui. Secondo Rosberg e terzo Vettel.

F1 GP Giappone 2015 – Tempi e risultati gara

Pos. Naz. Pilota Team Distacco
1. GBR L.Hamilton Mercedes Mercedes 1:28:06.508
2. GER N.Rosberg Mercedes Mercedes +18.964
3. GER S.Vettel Ferrari Ferrari +20.850
4. FIN K.Raikkonen Ferrari Ferrari +33.768
5. FIN V.Bottas Williams Mercedes +36.746
6. GER N.Hulkenberg Force India Mercedes +55.559
7. FRA R.Grosjean Lotus Mercedes +72.298
8. VEN P.Maldonado Lotus Mercedes +73.575
9. NET M.Verstappen Toro Rosso Renault +95.315
10. SPA C.Sainz Jr Toro Rosso Renault +1 giro
11. SPA F.Alonso McLaren Honda +1 giro
12. MEX S.Perez Force India Mercedes +1 giro
13. RUS D.Kvyat Red Bull Renault +1 giro
14. SWE M.Ericsson Sauber Ferrari +1 giro
15. AUS D.Ricciardo Red Bull Renault +1 giro
16. GBR J.Button McLaren Honda +1 giro
17. BRA F.Massa Williams Mercedes +2 Giri
18. USA A.Rossi Marussia Ferrari +2 Giri
19. GBR W.Stevens Marussia Ferrari +3 Giri
20. BRA F.Nasr Sauber Ferrari +4 Giri

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

13 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

F1 | Futuro Sainz: Alpine nuova opzione F1 | Futuro Sainz: Alpine nuova opzione
News F1

F1 | Futuro Sainz: Alpine nuova opzione

Avvistati Briatore, de Meo e Carlos Sainz Senior nel motorhome del team francese
L’arrivo di Flavio Briatore nel team Alpine in qualità di “consulente esecutivo”, potrebbe aprire le porte a Carlos Sainz che