GP Germania 2013, Qualifiche: Hamilton beffa Vettel sul finale

Terzo Webber precede Raikkonen, cambio di strategia per le due Ferrari

GP Germania 2013, Qualifiche: Hamilton beffa Vettel sul finale

Seconda Pole consecutiva per Lewis Hamilton che conquista il primo posto nella griglia di partenza del Gran Premio di Germania battendo nei secondi finali il tempo imposto da Sebastian Vettel e staccando il tedesco di un decimo.  Terzo tempo per Webber seguito da Raikkonen e Grosjean. Settimo e ottavo posto per le due Ferrari rispettivamente di Massa e Alonso che hanno scelto di scendere in pista con gomme medie durante la Q3 e cambiare così la strategia di gara conservando un set nuovo di gomme soft.
A sorpresa l’eliminazione dalla Q3 di Nico Rosberg per un errore di squadra. Il tempo fatto segnare dal pilota, infatti, era stato ritenuto sufficiente per passare alla Q3 e pertanto non era stato effettuato l’ultimo tentativo nei minuti finali della Q2

All’inizio della Q1 subito in pista Di Resta seguito da Bianchi, Sutil e Maldonado. Alcuni piloti come Alonso sono usciti subito con gomme soft mentre altri come Vettel con gomme a mescola media. Il più veloce della prima manche è stato Felipe Massa sorprendendo tutti girando in 1:30.6 con gomme soft usate. Eliminati al termine della Q1: Bottas, Maldonado, Pic, Bianchi, Van der Garde e Chilton.

Al semaforo verde per la Q2, sul tracciato subito Vergne con gomme soft che chiude il suo primo giro in 1:31.285. Il pilota della Toro Rosso viene subito scavalcato da Raikkonen che fa un giro veloce in 1:30.575. Il miglior tempo della frazione è di Massa seguito da Raikkonen e Alonso. Le condizioni della pista sono andate migliorando e alcune vetture hanno tratto vantaggio dall’aumento della temperatura dell’asfalto che è salita di circa dieci gradi rispetto a quella delle Libere 3.

La Q3 si è aperta con le due Ferrari in pista con gomme soft usate. I due però fanno solo un giro di installazione per poi rientrare ai box. Progressivamente anche gli altri piloti in pista con gomme soft per il primo tentativo che ha visto battagliare Vettel e Hamilton per la prima posizione. Per il secondo run a sorpresa le due Ferrari sono uscite con gomme medie andandosi a qualificare in settima e ottava posizione cambiando strategia in ottica gara. Beffa sul finale per Vettel che aveva già la Pole in mano ma che viene superato di un decimo da Hamilton che confeziona un giro perfetto con la sua Mercedes che sembra non aver più i problemi lamentati in mattinata dal pilota britannico.

Domani assisteremo quindi a una gara aperta poiché ci sono strategie diverse. Si prevedono due pit-stop domani con condizioni meteo stazionarie.

Appuntamento a domani ore 14:00 con la cronaca in diretta della Gara del Gran Premio di Germania al Nurburgring!

Tempi delle Qualifiche del Gran Premio di Germania 2013

Pos. Naz. Pilota Team Q1 Q2 Q3
1. GBR L.Hamilton Mercedes Mercedes 1:31.131 1:30.152 1:29.398
2. GER S.Vettel Red Bull Renault 1:31.269 1:29.992 1:29.501
3. AUS M.Webber Red Bull Renault 1:31.428 1:30.217 1:29.608
4. FIN K.Raikkonen Lotus Renault 1:30.676 1:29.852 1:29.892
5. FRA R.Grosjean Lotus Renault 1:31.242 1:30.005 1:29.959
6. AUS D.Ricciardo Toro Rosso Ferrari 1:31.081 1:30.223 1:30.528
7. BRA F.Massa Ferrari Ferrari 1:30.547 1:29.825 1:31.126
8. SPA F.Alonso Ferrari Ferrari 1:30.709 1:29.962 1:31.209
9. GBR J.Button McLaren Mercedes 1:31.181 1:30.269 16
10. GER N.Hulkenberg Sauber Ferrari 1:31.132 1:30.231 13
11. GER N.Rosberg Mercedes Mercedes 1:31.322 1:30.326 10
12. GBR P.di Resta Force India Mercedes 1:31.322 1:30.697 18
13. MEX S.Perez McLaren Mercedes 1:31.498 1:30.933 16
14. MEX E. Gutierrez Sauber Ferrari 1:31.681 1:31.010 17
15. GER A.Sutil Force India Mercedes 1:31.320 1:31.010 15
16. FRA J.Vergne Toro Rosso Ferrari 1:31.629 1:31.104 12
17. FIN V.Bottas Williams Renault 1:31.693 8
18. VEN P.Maldonado Williams Renault 1:31.707 6
19. FRA C.Pic Caterham Renault 1:32.937 8
20. FRA J. Bianchi Marussia Cosworth 1:33.063 9
21. NET G.Garde Caterham Renault 1:33.734 8
22. GBR M.Chilton Marussia Cosworth 1:34.098 9

Gianluca Latina

GP Germania 2013, Qualifiche: Hamilton beffa Vettel sul finale
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

13 commenti
  1. frosco

    6 luglio 2013 at 15:51

    Capisco la strategia, ma in termini di qualifiche non potremo tornare alle condizioni avute fino al GP del Bahrain :D? Perché se non sbaglio, Alonso ha fatto 5° in Austriala, 3° in Malesia, 3° in Cina e 3° in Bahrain XD. Porco cane… Sono ottimi piazzamenti! Adesso come mai non riusciamo più a piazzarci sul podio XD? Mah…

    • reaper

      6 luglio 2013 at 16:19

      comunque il tempo di Massa in Q2 sarebbe valso il 4° posto alla fine delle qualifiche, quindi la zona qualifica della Ferrari è sempre quella.

      • frosco

        6 luglio 2013 at 19:59

        Questo è vero, ma considerato che la F138 è tra le migliori macchine degli ultimi anni, perché non aggiornarla al fine di lottare anche per la pole? Tutti parlano dell’ultima pole di Alonso a Germania 2012, ma vi ricordo che è stata ottenuta sul bagnato! Infatti l’ultima pole sull’asciuto risale addirittura a Singapore 2010!! Questo dato deve farci riflettere… E pure assai… -_-

    • giancarlo

      7 luglio 2013 at 09:40

      Perche’ avete progettisti e scuderia che fanno pena !

    • giancarlo

      7 luglio 2013 at 09:41

      Perche’ avete progettisti e scuderia che fanno pena !!!!

  2. Turez83

    6 luglio 2013 at 15:54

    Partire 4-5 o 6 e partire 7 e 8 non è che cambia molto..quindi mettere gomme dure e rimanere molti più giri fuori può pagare in meglio..azzardo che andava fatto..i pit stop saranno uguali per tutti, 2 con molta probabilità..la Ferrari secondo me userà dure-dure e ultimo stint morbide (nuove) per essere più veloce negli ultimi 10 giri.Gli altri incominciano con morbide e poi dure e dure.Chi azzarda 3 pit invece userà gli ultimi 1 set dure e ultimi 2 morbide (di cui uno usato).

    • darkn3ss

      6 luglio 2013 at 16:39

      con le dure non hanno il passo.. perciò faranno dure-morbide-morbide usate..

      hanno fatto bene però.. forse a inizio gara ho paura che soffriranno parecchio e quelli davanti se ne andranno..

      • Slowtrack

        6 luglio 2013 at 17:15

        A giudicare dal Cliff delle morbide nelle libere e tenendo conto che domani sarà più caldo di venerdì, direi che quelli davanti dovranno cambiare dopo 7-8 giri. Non credo che possano fuggire molto lontano.
        Certo che in Ferrari devono essere MOLTO convinti del passo gara per azzardare una mossa simile.

      • gianpietro

        6 luglio 2013 at 21:11

        beh non avevano il passo nelle fp2 dove le temperature erano più basse e c’era l’incognita del quantitativo di carburante.. vedremo domani se la strategia pagherà o no 🙂

  3. TopGear79

    6 luglio 2013 at 16:50

    sempre piu’ in altoooooooo!!!!!

  4. Solo_e_Sempre_Rosso

    6 luglio 2013 at 18:12

    Sempre più in basso purtroppo come si può pensare di partire con le dure e prendere un secondo al giro da Hamilton e Vettel che scatterrano davanti per poi recuperare con le soft, spero che la Ferrari sappia quello che faccia, anche se non vedo molta Luce,invece di progredire regrediamo così in fretta che non riusciamo più a vedere il podio ! Che tristezza!!! Buona gara a tutti !

    • Capitan red

      6 luglio 2013 at 23:26

      Alla Ferrari sanno meglio di te cosa devono fare…su torna a dormire

  5. Solo_e_Sempre_Rosso

    6 luglio 2013 at 23:40

    Caro Capitan Red caso mai tu torna a dormire con tua madre e fatti fare il biberon caldo,e fatti cambiare il pannolone di m,,da che ti porti addosso,e prima di rispondermi lavati la bocca , misero imb e qi lle,soprattutto cambia sport datti all’ippica IG NUR ANT del ME NGA!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati