GP di Germania, Hamilton vince davanti ad Alonso e Webber

GP di Germania, Hamilton vince davanti ad Alonso e Webber

Lewis Hamilton vince il Gran Premio di Germania, davanti a Fernando Alonso e Mark Webber, in una gara caratterizzata da temperature basse per tutto il weekend e dall’assenza della tanto annunciata pioggia.

CRONACA DELLA GARA

Partenza
La gara parte asciutta ma con pericolo di pioggia. Le monoposto affrontano la partenza con penumatici slick in attesa dell’arrivo del primo scroscio.

Al via Hamilton brucia Webber, mentre Vettel perde la posizione a favore di Alonso e Massa la perde a favore di Rosberg.
Heidfeld e Di Resta vanno in testacoda e rientrano nelle ultime due posizioni.

Giro 2
Errore di Alonso che viene sorpassato da Vettel, mentre Schumacher passa Button e Petrov per l’ottava posizione.
Kobayashi recupera 5 posizioni, Buemi 6

Giro 4
Hamilton si allontana, mentre Alonso ha ancora un’incertezza nello stesso punto di due giri prima

Giro 5
Felipe Massa vicino a Rosberg ma non abbastanza per tentare un sorpasso.Il tentativo arriva alla chicane ma senza successo.
Giro veloce di Mark Webber

Giro 6
Alonso tenta il sorpasso su Vettel senza riuscirci. Webber si avvicina ancora a Hamilton.

Giro 8
Felipe Massa continua a perdere tempo alle spalle di Rosberg, con una Mercedes un secondo e mezzo più lenta delle vetture più avanti.
Alonso sorpassa Vettel alla curva 1 con un ottimo spunto.

Giro 9
Primo pit stop per Perez.
Sebastian Vettel perde tempo con un’uscita di pista che gli costa 7 secondi. Mentre Alonso si avvicina al duo di testa.

Giro 10
Felipe Massa ancora dietro a Rosberg, niente da fare.

Giro 11
Ritiro per Heidfeld che nel tentativo di superare Buemi viene chiuso all’esterno alla chicane perde l’alettone anteriore. Buemi torna ai box per cambiare un pneumatico forato dalla collisione.

Giro 12
Felipe Massa supera Nico Rosberg sul rettilineo principale. Il trio di testa procede con poco margine di distacco, con Hamilton che perde terreno e subisce il sorpasso di Webber per rifarsi sul rettilineo principale.
Alonso da dietro attende.

Giro 13
Vettel continua a perdere terreno, Lewis lotta con i problemi alle gomme posteriori.

Giro 14
Fernando Alonso tenta si passare Webber alla curva 1 ma l’australiano resiste. La situazione è elettrizzante. Hamilton stringe i denti, Webber resiste, Alonso attacca, Massa recupera. La Ferrari è messa meglio con le gomme.

Giro 15
Mark Webber torna ai box per il suo primo cambio gomme. Montate le morbide. Anche Rosberg ai box. Massa negli scarichi di Vettel. Button e Petrov lottano per l’ottava posizione.
Barrichello out per problema tecnico al motore.

Giro 16
Schumacher e Maldonado ai box, mentre Petrov resiste con decisione agli attacchi di Button.

Giro 17
Hamilton e Alonso ai box, mentre Massa supera Vettel che va ai box e i quattro (con Webber che passa Hamilton e Alonso) si trovano insieme alla curva 1.
Felipe rientra ai box. Gocce di pioggia sulle telecamere.

Giro 18
Alonso tenta l’attacco su Hamilton. Vettel torna in pista alle spalle di Felipe Massa. Webber al comando su Hamilton e Alonso.

Giro 20
Giro veloce di Hamilton, Massa e Vettel assieme a Petrov e Kobayashi che non si sono ancora fermati. Il brasiliano e il tedesco sorpassano il giapponese. Schumacher recupera su Rosberg.

Giro 21
Kobayashi ai box. Petrov resiste a Massa fino alla chicane. Vettel attende il rettilineo dei box per il sorpasso del russo. Webber vola con tempi record.

Giro 22
Rosberg tenta il sorpasso su Petrov. Entrambe le Mercedes passano il russo alla chicane. Sutil rientra ai box. Button ancora in pista.

Giro 24
Testacoda per Michael Schumacher che rientra undicesimo. Petrov, Alguersuari e Di Resta rientrano ai box.

Giro 25
Button torna ai box per la sua prima sosta, diversa strategia per l’inglese.

Giro 26
Webber, Hamilton e Alonso racchiusi in tre secondi scarsi. Vengono comunicati problemi ai freni posteriori a Sebastian Vettel.

Giro 27
Con Kovalainen tutti hanno eseguito il primo pit stop.

Giro 30
Primi tre racchiusi in un secondo e mezzo, la gara si fa elettrizzante. Jenson Button insegue Sutil senza riuscire ad avvicinarsi abbastanza per il sorpasso. L’inglese è ottavo.
Webber torna ai box per la seconda sosta. Testacoda per Chandhok con la Lotus.

Giro 31
Hamilton torna ai box per la sua sosta. Al rientro trova Webber che tenta di superarlo, ma è l’inglese a spuntarla. Button riesce a passare Sutil. Alonso ai box.

Giro 33
Fernando rientra davanti a tutti con una sosta perfetta, ma Hamilton arriva da dietro e riesce a passarlo all’esterno con una grande manovra. Arriva anche Mark Webber che prova ad avvicinarsi allo spagnolo ma non abbastanza per tentare il sorpasso.

Giro 35
Dritto di Webber alla chicane. Button risucchia Rosberg e passa il tedesco con una buona manovra.

Giro 36
Hamilton porta il vantaggio a 2.7 secondi su Alonso. Problema idraulico per Button che si deve ritirare pochi secondi dopo aver passato Rosberg.
Maldonado rientra ai box.

Giro 37
Rosberg rientra ai box.

Giro 38
Schumacher ai box per il suo cambio gomme. Si teme per un problema analogo sulla vettura di Hamilton.

Giro 40
Rosberg tenta il sorpasso su Kobayashi che, per difendersi, allarga sapientemente e costinge il tedesco a desistere. Pioggia in avvicinamento.

Giro 41
Ritiro per Liuzzi, mentre Vettel rientra e Rosberg riesce a passare Kobayashi. 3.1 secondi il cambio di Vettel.

Giro 42
Distacco di Alonso ancora intorno ai 3 secondi. Schumacher passa Alguersuari per la decima posizione. Felipe Massa torna ai box, e rientra ancora davanti a Sebastian Vettel.

Giro 43
Vettel arriva lungo alla chicane nel tentativo di passare Massa, e lascia sfilare il Brasiliano. Hamilton guadagna 6 decimi su Alonso.

Giro 47
Schumacher passa anche Petrov e si porta in nona posizione. Il Russo rientra ai box.

Giro 48
Alonso assottiglia il distacco da Hamilton a due secondi e sei. Vettel stabilisce il miglior tempo di giornata e si riavvicina a Massa.

Giro 50
Kobayashi rientra ai box. Mancano 10 giri, si cerca di capire se pioverà o meno, visto che devono ancora essere montate le gomme dure.

Giro 51
Hamilton perde 4 decimi da Alonso, ancora non è detta l’ultima parola sulla gara. Glock ai box per la seconda sosta.

Giro 52
Hamilton torna ai box. Alonso può passarlo.

Giro 53
Fernando prosegue, ma forse inizia a piovere e i tempi si alzano. Fernando rientra, ma non ha sfruttato i due giri fuori a pieno per passare Hamilton.

Giro 54
Lewis Hamilton torna davanti, si attende ora il turno del Pit di Webber per capire come si andrà a costituire il podio. Lotta ancora viva tra Vettel e Massa per la quarta posizione. Rosberg ai box per la sua sosta.

Giro 55
Negli ultimi 5 giri 17 macchine si dovranno fermare per montare le gomme dure.

Giro 56
Webber rientra ai box e torna in pista in terza posizione.

Giro 57
Lewis Hamilton rimane in testa e pare con un passo sufficiente per rimanere in prima posizione. Pit per Schumacher che monta le gomme dure e rientra in ottava posizione.

Giro 58
Vettel e Massa si giocheranno la quarta posizione ai box, per l’ultimo cambio.

Giro 59
Ancora fuori Vettel e Massa, se la giocano all’ultimo giro mentre Hamilton gode di 3.3 secondi di vantaggio su Alonso.

Giro 60
I due rientrano ai box insieme, ad uscirne primo è Vettel che approfitta di un problema (l’ennesimo) per Felipe nel suo cambio.
Lewis Hamilton taglia il traguardo in prima posizione!

Risultato:

1. Hamilton – Mclaren
2. Alonso – Ferrari | +3.9
3. Webber – Red Bull Racing | +9.7
4. Vettel – Red Bull Racing | +47.9
5. Massa – Ferrari | +52.2
6. Sutil – Force India | +86.2
7. Rosberg – Mercedes GP | + 1 Giro
8. Schumacher – Mercedes GP | +1 Giro
9. Kobayashi – Sauber | +1 Giro
10. Petrov – Renault-Lotus | +1 Giro

Pos  Pilota        Team                       Tempo
 1.  Hamilton      McLaren-Mercedes           1h37:30.334
 2.  Alonso        Ferrari                    +     3.980
 3.  Webber        Red Bull-Renault           +     9.788
 4.  Vettel        Red Bull-Renault           +    47.921
 5.  Massa         Ferrari                    +    52.252
 6.  Sutil         Force India-Mercedes       +  1:26.208
 7.  Rosberg       Mercedes                   +    1 giro
 8.  Schumacher    Mercedes                   +    1 giro
 9.  Kobayashi     Sauber-Ferrari             +    1 giro
10.  Petrov        Renault                    +    1 giro
11.  Perez         Sauber-Ferrari             +    1 giro
12.  Alguersuari   Toro Rosso-Ferrari         +    1 giro
13.  Di Resta      Force India-Mercedes       +    1 giro
14.  Maldonado     Williams-Cosworth          +    1 giro
15.  Buemi         Toro Rosso-Ferrari         +    1 giro
16.  Kovalainen    Lotus-Renault              +    2 giri
17.  Glock         Virgin-Cosworth            +    3 giri
18.  D'Ambrosio    Virgin-Cosworth            +    3 giri
19.  Ricciardo     HRT-Cosworth               +    3 giri
20.  Chandhok      Lotus-Renault              +    4 giri

Fastest lap: Vettel, 1:34.587

Non classificati/ritirati:

Pilota        Team                         al giro
Liuzzi        HRT-Cosworth                 44
Button        McLaren-Mercedes             42
Barrichello   Williams-Cosworth            23
Heidfeld      Renault                      10


Classifica piloti e costruttori, round 10:                

Piloti:                    Costruttori:             
 1.  Vettel       216        1.  Red Bull-Renault          355
 2.  Webber       139        2.  McLaren-Mercedes          243
 3.  Hamilton     134        3.  Ferrari                   192
 4.  Alonso       130        4.  Mercedes                   78
 5.  Button       109        5.  Renault                    66
 6.  Massa         62        6.  Sauber-Ferrari             35
 7.  Rosberg       46        7.  Force India-Mercedes       20
 8.  Heidfeld      34        8.  Toro Rosso-Ferrari         17
 9.  Schumacher    32        9.  Williams-Cosworth           4
10.  Petrov        32       
11.  Kobayashi     27       
12.  Sutil         18       
13.  Alguersuari    9       
14.  Perez          8       
15.  Buemi          8       
16.  Barrichello    4       
17.  Di Resta       2       

 

Alessandro Secchi
F1Grandprix.it

GP di Germania, Hamilton vince davanti ad Alonso e Webber
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

129 commenti
  1. Scarafabio

    24 luglio 2011 at 18:49

    @Fernando il record in Germania sul pit l’ha fatto vettel 3 secondi e un decimo …

  2. theboss

    24 luglio 2011 at 19:31

    ora quel troglodita di mansell cosa dira ??? hamilton ha impartito una lezione di guida incredibile..è un talento supremo !!!!!!! ps l ottimo fernando quel sorpasso all esterno se lo ricordera per un bel po….

  3. Amos (Tifoso Sutil e Force India)

    24 luglio 2011 at 19:48

    Madonna ragazzi tutti che si fermano al 5° posto dopo un riassunto di 20 righe sui primi 5 appunto ! xD (e Ironico eh :D)

  4. Turez

    24 luglio 2011 at 20:22

    Come da me detto in altri post..la McLaren ne viene subito fuori e risulta molto veloce con la macchina scarica..il resto lo ha fatto Hamilton..complimenti..ah..ha vinto per la Santander?? jajajaj 😀
    Le prestazioni in casa Ferrari danno una risposta chiari a tutti quelli che dicevano degli scarichi soffiati e gne gne gne..mi sembra chiaro il netto miglioramento della vettura!

  5. kroky78

    24 luglio 2011 at 20:57

    Sembra proprio che la rincorsa tecnica di Mclaren e Ferrari sia finalmente completa, anche se la Ferrari la vedo messa meglio: anche Massa ha fatto una bella gara e questo è molto indicativo, mentre in Mclaren Hamilton ci ha messo molto del suo. Ed è incredibile che questo sia avvenuto nonostante il mantenimento degli scarichi soffiati; che le lattine si siano adagiate un po’ troppo sugli allori? Penso che il mondiale possa anche riaprirsi, siamo appena a metà calendario…

    • Turez

      24 luglio 2011 at 23:38

      La vedo molto dura..perchè nonostante la supremazia di inizio campionato..a differenza dell’anno passato le Rb sembrano molto più costanti..e lottano con un solo pilota che tra l’altro ha fatto sempre primi e secondi posti (tranne oggi..4)..gli altri .. (Alonso,Hamilton) non possono permettersi ritiri o di arrivare fuori dai primi 2 posti (sempre che non ci sia Vettel sul podio)..dura,quasi impossibile.Bella sarà la lotta per il secondo posto e per il mondiale costruttori tra Ferrari e McLaren.

      • kroky78

        25 luglio 2011 at 13:38

        Certo, sarà durissima, però Webber sembra essersi finalmente svegliato e Vettel ha dimostrato di subire la pressione, soprattutto quando non riesce a partire primo e fare la lepre, cosa che da qui in poi gli riuscirà molto meno spesso…

  6. Max

    24 luglio 2011 at 23:23

    Grande lewis!!! Oggi grandissima lezione di guida.bravo anche a Fernando .oggi sono emersi i due migliori driver e il buon vettel nel momento in cui non ha avuto la macchina con una spanna in più delle altre e’ tornato normale, come e’ giusto che sia…..

  7. michele

    25 luglio 2011 at 09:26

    Vorrei ricordare a tutti che la Mc Laren non è risorta. Nonostante Hamilton abbia ringraziato la squadra, tutto il merito della vittoria è suo.
    Il livello della Mc laren è quello di Button, tutto il resto è dovuto ad Hamilton!
    In prova è passato davanti alle ferrari seppur con una macchina inferioe, distaccando di 1,1 Button, cioé il livello Mc laren.
    In gara ha superato Webber alla prima curva, cosa non da poco.
    Poi ha tenuto un ritmo infernale che non era da Mc laren. Non solo ma poi nonstante Alonso fosse rientrato davanti a lui l’ha superato (cosa per niente facile anche con le gomme più calde).
    Poi quando alla fine Alonso doveva venire fuori ha fatto tempi da marziano, anche con le gomme dure con cui ha addirittura fatto il giro più veloce!
    Che dire, tutto si commenta da se.
    Bravo davvero!
    Un pilota che vale il triplo di tutti gli altri e che è stato spesso criticato perché non riesce ad essere falso e dice quello che pensa, qualità che oggi, in un mondo falso, non è mai apprezzata!

  8. Andrea

    25 luglio 2011 at 11:09

    io credo che il risultato della gara, hamilton e alonso a parte, sia stato condizionato dal fatto che era prevista pioggia/bagnato con una percentuale molto alta (parlavano del 75>90%!!!) e quindi i team avevano previsto anche per sabato un setup da bagnato…
    infatti il quarto tempo di fernando in qualifica probabilmente è dovuto proprio ad un setup da bagnato adatto per la gara…
    e probabilmente anche alla RB hanno fatto lo stesso setup, sicuramente per vettel, e da qui le prestazioni in gara, oltre che la mclaren per button, hamilton credo avesso un setup per asciutto…
    poi, in gara, sono venuti fuori i veri talenti, ovvero hamilton (nonostante il probabile setup) e fernando pur con motivazioni differenti, gli unici al momento che possono sperare di fare qualcosa per modificare le sorti della classifica del mondiale, a parte ovviamente webber se non viene continuamente ostacolato dalla squadra, checchè ne dica quel bugiardo di horner…
    sono veramente curioso di vedere come va a finire, ho sempre affermato che non credo che si voglia (leggi Ecclestone, ndr) far terminare il mondiale anzitempo, ma negli ultimi due GP abbiamo visto le RB affondare nella loro stessa sicurezza, mclaren e ferrari decisamente cresciuti e superiori a RB…
    ovvero viene fuori che prima di arrivare ai livelli di ferrari, mclaren e mercedes ne devono bere di taurina i bibitari!!! e scusate, ma questo va assolutamente detto, altrimenti chiunque abbia solide basi economiche può arrivare e dettare legge? mi dispiace ma non ci sto, il mondiale di F1 ha 60 anni e chi si è fatto un nome in tutti questi anni non può essere messo in disparte da uno sponsor, nemmeno un assemblatore, qua si tratta di business vero e proprio, altro che sport…

  9. michele

    25 luglio 2011 at 13:22

    Volevo solo aggiungere che ho letto commenti molto negativi sui telecronisti RAI su questo blog.
    A riguardo voglio solo dire che oggi ne sono tre, ma purtroppo, per me, non ne fanno uno di quelli di una volta.
    Si entusiasmano solo quando vedono una ferrari fare qualcosa di buono.
    Non solo…., ma se qualcuno fa qualcosa di eccezionale come Hamilton in questo week end si limitano freddamente a dire che ha fatto un giro perfetto o cose simili.
    Francamente sono sbalordito!
    Credo che fare i telecronisti sia molto diverso ed anche importante perché si possono esaltare cose senza valore e sminuire cose grandi.
    Non so cosa avrebbero detto se al posto di Hamilton quelle cose le avcesse fatte Alonso.
    I pure sono italiano, ma quando vedi un campione che fa cose molto simili a quelle che faceva Senna vent’anni fa e non ti entusiasmi mai, allora o non sei bravo a sufficienza oppure c’è qualcosa di altro…
    Poltronieri dove sei?????????????????!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati