Gp del Beglio, Sauber: piccoli progressi ma non bastano

Entrambe le monoposto del team svizzero sono state eliminate in Q1

Gp del Beglio, Sauber: piccoli progressi ma non bastano

I tanti aggiornamenti portati dalla Sauber qui a Spa non sembrano aver dato quel boost necessario per riuscire a passare la tagliola del Q2, costringendo entrambe le vetture ad uscire già nella Q1.

Per quanto riguarda Marcus Ericsson, alcuni problemi legati alla mancanza di potenza sulla Power Unit non gli hanno permesso di essere abbastanza competitivo su una pista su cui la velocità in rettilineo è un aspetto fondamentale: “È stata una qualifica deludente per me. Abbiamo avuto dei problemi con la power unit questa stamattina durante le libere. Siamo riusciti a risolvere il problema solo verso la fine della terza sessione di prove libere; fortunatamente sono riuscito a scendere in pista e provare per un paio di giri. Durante le qualifiche, però, ho nuovamente avuto problemi di potenza e, per questo, ho perso tanto tempo, soprattutto sui rettilinei. Abbiamo bisogno di indagare e di risolvere questi problemi per domani” ha commentato lo svedese dopo le qualifiche.

Se a rallentare il compagno di squadra è stato un problema alla Power Unit, ciò che è mancato a Felipe Nasr è stata la mancanza di grip soprattutto nell’ultima chicane prima del traguardo: “Sono andato vicino alla Q2. Ho messo a segno un buon giro durante la fine della Q1, ma ho perso molto tempo nel terzo settore, dove ho avuto alcuni problemi di grip al posteriore, soprattutto all’ultima curva” – ha detto il brasiliano -. “Durante il primo tentativo il mio tempo è stato cancellato perché sono andato sul cordolo interno. Al mio secondo ed ultimo tentativo sono stato in grado di migliorare ma non è stato sufficiente per la Q2. Sarà una gara molto lunga quella di domani, possono accadere molte cose”.

Gianluca D’Alessandro

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati