Glock inquieto mentre aspetta il parere della FIA sui diffusori

Glock inquieto mentre aspetta il parere della FIA sui diffusori

Timo Glock ha ammesso di essere nervoso mentre la FIA si prepara per dare il suo parere sulla legalita' dei diffusori martedi'. La Toyota del tedesco, la Brawn GP e la Williams sono le vetture piu' veloci quest'anno, ma la loro legalita' e' stata messa in dubbio dalle altre squadre, le quali – a parte Toro Rosso e Force India – saranno presenti alla seduta della Corte d’Appello a Parigi per sentire il parere definitivo sulla legalita' o meno dei diffusori. E’ quasi certo che la FIA non contestera' il parere dato dai commissari in Australia e Malesia e da Charlie Whiting durante la pre-stagione.

Ross Brawn ha detto: "Anche se decidono per una diversa interpretazione, non credo che cancelleranno i risultati delle gare perché ci avevano detto che la nostra vettura era regolare."

L’ex compagno alla Ferrari di Ross Brawn, Rory Byrne non e' d’accordo sulla legalita' dei diffusori. "Se si guarda la Brawn-Mercedes da sotto si riesce a vedere le sospensioni, e questo e' vietato," ha detto il consulente del progetto della Ferrari alla Gazzetta dello Sport.

Secondo la pubblicazione tedesca Auto Motor und Sport, a causa del disegno delle sospensioni posteriori e del cambio la Ferrari non riuscirebbe ad implementare un diffusore come quello della Brawn prima della gara in Turchia, a giugno. Anche la Red Bull si troverebbe in una situazione simile, mentre McLaren, BMW e Renault potrebbero portare un nuovo diffusore gia' per le prime gare europee.

Andre' Cotta

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati