Formula 1 | Wolff: “Budget cap ci protegge da noi stessi”

"Mercedes, Red Bull e Ferrari combattevano una guerra di spesa incontrollata", ha detto Toto

Formula 1 | Wolff: “Budget cap ci protegge da noi stessi”

La Formula 1 è entrata nel terzo anno di budget cap. Il limite di spesa, il quale si aggira sui 135 milioni di euro è stato inserito per limitare i costi specialmente dopo il tragico periodo pandemico dovuto al Covid-19, il quale ha creato dei danni enormi anche all’economia del Circus. I tre top team, ossia Ferrari, Red Bull e Mercedes, considerati da molti come spendaccioni, avevano creato un divario incolmabile con il resto della griglia, e con l’arrivo di Liberty Media in qualche anno è stato deciso di cambiare questo modo di fare, e gli stessi dirigenti delle grandi squadre approvano, come dichiarato recentemente da Toto Wolff, team principal della Mercedes.

“Il cambiamento chiave è stato il budget cap introdotto da Chase Carey – ha detto Toto a The Times. E’ stato fatto per proteggerci da noi stessi: veniamo da una situazione dove Mercedes, Red Bull e Ferrari combattevano una guerra di spesa incontrollata, e i team più piccoli non erano competitivi. Il tetto dei costi si è basato su un progetto esistente negli USA da molto tempo: in NFL e NBA hai un limite di denaro da poter spendere nel tuo roster, e la Formula 1 lo ha introdotto per lo sviluppo tecnico ed è stato il punto di svolta per il lato commerciale di questo sport, e improvvisamente ci abbiamo guadagnato tutti”.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati