Formula 1 | Toro Rosso, Gasly: “Halo? Distrugge le tute, ma visivamente è ok”

"Le appendici sono un vero problema durante la fase d'ingresso" ha aggiunto

Formula 1 | Toro Rosso, Gasly: “Halo? Distrugge le tute, ma visivamente è ok”

Al termine della giornata di ieri, Pierre Gasly ha espresso un parere sul nuovo sistema di sicurezza Halo, sottolineando come l’ingresso in vettura, al momento, risulta lungo e parecchio difficoltoso. Il dispositivo, infatti, non facilita la vita ai piloti, costringendoli a diversi movimenti prima di poter mettere le gambe all’interno della monoposto.

Il francese, inoltre, ha puntato la lente d’ingrandimento sulle appendici, taglienti e posizionate lungo tutto il dispositivo. Queste distruggono la parte posteriore della tuta, creando tagli e buche. Scherzando, ovviamente, il francese ha sottolineato come Toro Rosso dovrà ordinare un maggior numero di tute ad Alpinestars per il prossimo mondiale. Nessun problema invece per quello che riguarda la vista dato che i piloti, una volta in pista, sono concentrati sulla visuale lunga e quindi il pilone centrale non reca nessun fastidio visivo.

Ecco le parole di Pierre Gasly: Diciamo che l’ingresso e l’uscita dal cockpit diventeranno più complicati dalla prossima stagione. Ho girato solamente ieri e già ho dovuto cambiare due tute. Penso che richiederemo più materiale all’Alpinestars. Il vero problema è che l’Halo presenta delle appendici aerodinamiche che sono taglienti e quindi l’ingresso risulta complesso. Bisogna entrare posteriormente e non è semplice. Sicuramente ci abitueremo e col tempo diventerà più semplice, ma al momento non è una cosa rapida”.

Sulla visuale ha invece aggiunto: “Non ho incontrato particolari problemi. C’è il pilone, ma noi piloti una volta in macchina ci concentriamo sulla pista. La visuale è molto profonda e quindi neanche ci facciamo più caso. Onestamente non ho incontrato delle differenze rispetto al passato. E’ solo una questione ottica e in tal senso penso ci abiteremo”.

Roberto Valenti

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati