Formula 1 | Rivoluzione in casa Honda: Hasegawa cambia incarico, Tanabe e Asaki promossi in F1

Ennesimo ribaltone all’interno del motorista nipponico

Formula 1 | Rivoluzione in casa Honda: Hasegawa cambia incarico, Tanabe e Asaki promossi in F1

Continuano i ribaltoni all’interno della Honda. In un comunicato stampa emesso questa mattina, infatti, il motorista nipponico ha confermato la fuoriuscita dal reparto corse di Yosuke Hasegawa, responsabile delle attività di pista dalla stagione 2015. Il giapponese, come riportato nel comunicato stampa, lascia con effetto immediato la direzione del reparto motori e assume la carica di Executive Chief Engineer, ruolo che non ha nulla a che vedere con la Formula Uno.

Il giapponese, arrivato in Formula Uno dopo la disastrosa stagione 2014 con al comando Yasuhisa Arai, paga a caro prezzo l’ennesimo deludete campionato del motorista nipponico, fattore che ha portato al divorzio con McLaren. Al contrario del passato, però, a Sakura hanno scelto di seguire una strada differente per quello che riguarda la gestione del reparto motori, dividendo la carica di responsabile in due sotto categorie.

Dal prossimo anno, quindi, vedremo Toyoharu Tanabe e Yasuaki Arai al timone del motorista giapponese, con il primo che si occuperà delle operazioni in pista e il secondo che avrà il compito di coordinare i lavori a Sakura. A loro, figure storiche di Honda, spetterà l’addio compito di portare avanti la partnership con Toro Rosso, cercando di risollevare una situazione assai complessa L’ennesimo ribaltone con cui Honda punterà di risolvere i tanti problemi di affidabilità accusati nelle ultime stagioni.

Roberto Valenti

Formula 1 | Rivoluzione in casa Honda: Hasegawa cambia incarico, Tanabe e Asaki promossi in F1
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti
  1. cevola

    7 dicembre 2017 at 18:57

    La verità è che la Redbull vuole quel motore nel 2019 e farà di tutto per spingere a farlo migliorare entro quella data… Il motore Renault alla McLaren diventa una minaccia seria e c’è bisogno di qualcosa di diverso per stare davanti… La Renault, come squadra invece è ancora un po’ indietro e difficilmente sarebbe un diretto competitor per il titolo

  2. ooJEANoo

    7 dicembre 2017 at 23:57

    Detta così sembra che la ToroRosso (Red bull) insegnerà alla Honda ha fare il motore……..
    Invece alla McLaren non sanno fare na mazza?…….
    La realtà che la Red bull non può aiutare Honda, semplicemente perché non ne sanno nulla di motore
    Ovvio che se il motore Honda inizierà ad essere prestazionale lo porteranno subito in Red bull avere l’esclusiva su un motore buono è vantaggioso

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati