Formula 1 | Penalità a Vettel, i precedenti analizzati da Matteo Bobbi [VIDEO]

Monaco 2016 e Suzuka 2018 i casi più evidenti

Matteo Bobbi ha analizzato i casi già eclatanti legati alla penalità di domenica
Formula 1 | Penalità a Vettel, i precedenti analizzati da Matteo Bobbi [VIDEO]

Interpellati durante la trasmissione Reparto Corse, andata in scena ieri pomeriggio su Sky Sport F1 HD, Davide Camicioli e Matteo Bobbi hanno analizzato il controverso episodio che ha coinvolto Sebastian Vettel e Lewis Hamilton durante l’ultimo Gran Premio del Canada, sottolineando come la manovra del tedesco fosse al limite, ma non così plateale da provocare una penalità di cinque secondi sul tempo totale di gara.

Matteo Bobbi, proprio in tal senso, ha tirato in ballo due episodi abbastanza simili capitati in passato, ovvero Monaco 2016 e Suzuka 2018, evidenziano come ci sia una discrepanza di valutazione di caso in caso. Nel caso di Hamilton e Ricciardo nel Principato, infatti, non è stata applicata la norma relativa allo spazio, aspetto che non ha portato Lewis Hamilton a scontare nessuna penalità.

Per quanto riguarda Suzuka, invece, Verstappen fu penalizzato con cinque secondi di penalità, ma in quel caso ci fu un contatto che danneggia una paratia esterna della vettura di Kimi Raikkonen. La situazione quindi può essere valutata in maniera differente rispetto all’episodio di ieri (Vettel non ha toccato Hamilton.ndr).


Formula 1 | Penalità a Vettel, i precedenti analizzati da Matteo Bobbi [VIDEO]
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti
  1. Zac

    11 giugno 2019 at 13:04

    Non si è mai capito chi fosse alla guida del tank truck nel film “Duel” del 1971, ma ripensandoci bene Lewis potrebbe essere una “persona informata sui fatti”.

  2. Zac

    11 giugno 2019 at 14:58

    Alexader Wurz (Grand Prix Drivers’ Association chairman): “I would have not seen it as action to be penalised, very much as I would have not penalised Verstappen in Suzuka either. However, both cases are very similar and FIA gave the same penalty, so we have to accept that.”

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati