Formula 1 | Mercedes, Bottas spinge per il rinnovo: “Penso di aver dimostrato tanto quest’anno”

"Nulla è stato ancora firmato e personalmente sto cercando di fare progressi affinché tutto vada nella direzione giusta", ha affermato il finlandese

Bottas ha parlato della trattativa relativa al rinnovo di contratto, sottolineando come nulla sia stato ancora firmato per quello che riguarda il 2020
Formula 1 | Mercedes, Bottas spinge per il rinnovo: “Penso di aver dimostrato tanto quest’anno”

Intervistato dalle colonne di Canal Plus, Valtteri Bottas ha parlato del suo rinnovo di contratto con il team Mercedes, sottolineando come l’obiettivo sia proseguire la propria carriera a Brackley anche nel 2020. Nonostante le voci riguardanti Esteban Ocon e Max Verstappen, infatti, il finlandese si ritiene in corsa per la conferma del sedile, soprattutto dopo le buone prestazioni messe in mostra in questa prima parte di stagione.

Bottas, ricordiamo, andrà in scadenza alla fine di quest’anno, aspetto che sta creando un grosso chiacchierare attorno alla sua figura, visto che ancora oggi non si conoscono le intenzioni di Toto Wolff relative alla line-up Mercedes per la stagione 2020.

“Se non fosse stato per Lewis, probabilmente avrei vinto più gare”, ha affermato Valtteri Bottas alla stampa francese. “Ad essere onesti, però, non cambierei nulla della mia stagione. La situazione mi aiuta a progredire e personalmente voglio sfidarlo”.

Sul rinnovo ha aggiunto: “Ovviamente mi piacerebbe estendere il contratto anche alla prossima stagione. Penso di aver dimostrato tanto quest’anno e che posso stare all’interno di questa squadra, ma dovremo aspettare un paio di gare. Nulla è stato ancora firmato e personalmente sto cercando di fare progressi affinché tutto vada nella direzione giusta”.

“Se dovessi lasciare la Mercedes, ovviamente mi piacerebbe entrare a far parte di una squadra di vertice, magari al secondo posto e in un momento simile a quello che sta vivendo la Ferrari”, ha concluso.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati