Formula 1, Briatore: “Il doppio punteggio? Strategia intelligente”

Il cuneese è l'unico fan dei doppi punteggi, Rosberg e Hamilton sono contrari

Formula 1, Briatore: “Il doppio punteggio? Strategia intelligente”

Secondo Flavio Briatore, la pensata di Bernie Ecclestone di dare punti doppi in occasione dell’ultima gara del mondiale di Formula 1 è stata una strategia intelligente. Più che altro, è una tattica per tenere alto l’interesse sulla stagione e mantenere viva la lotta per il Mondiale fino all’ultimo giro. La norma, secondo il Patron della Formula 1, porterà maggiore popolarità alla Categoria, con la sfida tra Lewis Hamilton e Nico Rosberg che non può ancora ritenersi chiusa. “Quello del punteggio doppio è una strategia intelligente. La prossima settimana, i media parleranno ampiamente della Formula 1 per questo motivo. Bernie è stato bravo, e se ne parlerà molto di più dopo la gara di Abu Dhabi”, ha commentato Briatore.

Il manager cuneese, ex Team Principal della Renault, sembra davvero l’unico fan della pazzia di Ecclestone targata 2014. Sia Hamilton, sia Rosberg, che attualmente si trova nella posizione di svantaggio, si sono espressi contrari al doppio punteggio nell’ultimo Gran Premio della stagione.

Eleonora Ottonello

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

5 commenti
  1. Dariok

    12 Novembre 2014 at 14:29

    in questo momento, ad una gara dalla fine, anche senza i doppi punti non è scontata la vittoria del mondiale (basti tenere sempre a mente il 2007)
    questi due pagliacci parlano a vuoto, vorrei sparissero dalla F1 per sempre

  2. Agisette

    12 Novembre 2014 at 15:38

    Ah si, una genialata???

    Bene allora perchè non proponiamo che nel 2015 l’ultima gara darà 300 punti, cosi qualsiasi pilota che vince può ambire al titolo!

    Scommettiamo che ascolti???

    MA per favore…!

  3. michele

    12 Novembre 2014 at 18:19

    Stavolta, caro Ciccio,

    hai avuto una caduta di stile.

    Dire che il doppio punteggio è una gallata,

    è davvero dirla grossa!!!

    Cmq vada, è sempre una ingiustizia,

    e capisco che per chi ragiona solo in termini di piccioli,

    va tutto bene, basta che ce ne siano tanti.

    C’è un limite a tutto, però,

    è stavolta è stato superato di gran lunga.

    • michele

      12 Novembre 2014 at 18:28

      Potrei accettarlo eventualmente solo per i circuiti storici,

      ma non il doppio, di sicuro!

      Invece di 25, magari 30 punti al vincitore, e gli altri in proporzione a:

      Spa, Monza, Interlagos, Suzuka, Silverstone.

      (se non ho dimenticato qualcuno).

      In tal modo si potrebbe cercare di salvaguardarli dalla cancellazione dal calendario.

      • michele

        12 Novembre 2014 at 18:44

        Paragonare Sochi, o qualche circuito koreano, con i circuiti storici, è impossibile.

        Perciò assegnare qualche punto,in più mi pare proprio che si possa fare.

        Per qualsiasi Pilota vincere, ad esempio, a Monaco, vale certo di più che vincere a Sochi, credo.

        No?

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati