Ferrari World Abu Dhabi. Montezemolo: “Un sogno che diviene realtà”

Ferrari World Abu Dhabi. Montezemolo: “Un sogno che diviene realtà”

Il Ferrari World Abu Dhabi, il primo parco tematico dedicato alla Casa di Maranello, è stato presentato oggi pomeriggio in anteprima alla stampa internazionale. La “soft opening” prevista per oggi è stata infatti rimandata a data da destinarsi in segno di lutto per la scomparsa dello Sceicco Saqr bin Mohammed Al Qasimi, Governatore di Ras al Khaimah.

“Innanzitutto voglio esprimere, a nome di tutta la Ferrari e mio personale, le condoglianze ai governanti e al popolo degli Emirati Arabi Uniti per la scomparsa dello Sceicco Al Qasimi” – ha detto il Presidente della Ferrari Luca di Montezemolo – “Poi voglio ringraziare il popolo di questo Paese e tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione di un sogno come il Ferrari World Abu Dhabi: a tutti vanno le mie congratulazioni. Solo quattro anni fa era appena un progetto, un’idea, forse persino troppo ambiziosa e ora è diventata una fantastica realtà”.

“Noi tutti in Ferrari siamo grati alle persone che, negli ultimi due anni, hanno lavorato senza sosta, per far sì che tutto questo si realizzasse”.

“Abu Dhabi è una grande città che guarda costantemente al futuro e noi tutti siamo molto orgogliosi dei nostri partner, che condividono con Ferrari la stessa passione, la stessa visione e la stessa volontà di andare oltre”.

“Questo Parco combina tradizione a tecnologie innovative, ed è dedicato non solo ai tifosi Ferrari e a tutti agli appassionati delle vetture della Casa di Maranello, ma ad intere famiglie: ci sono infatti attrazioni per uomini, donne e bambini. Tutto ha il vero sapore Ferrari, con le nostre vetture GT e sportive, ma anche con la nostra storia ed il nostro background culturale. Un altro aspetto per noi fondamentale è che questo Parco voleva essere un simbolo del patrimonio culturale che l’Italia rappresenta nel mondo. Siamo lieti di vedere che tutto questo è diventato realtà, e che le attrazioni – come le montagne russe che possono far sentire come un pilota di Formula Uno – vadano di pari passo con il divertimento e la possibilità di trascorrere piacevoli ore all’insegna della passione per la Ferrari.

“Ci piace anche pensare che questo Parco a Tema possa dare un piccolo contributo per rafforzare il legame tra le nostre due culture”. “Ed infine vorrei esprimere il mio personale ringraziamento a Sua Altezza lo Sceicco Khalifa bin Zayed Al Nahyan, Presidente degli Emirati Arabi Uniti e Governatore di Abu Dhabi, e a Sua Altezza lo Sceicco Mohammed bin Zayed Al Nahyan, principe ereditario di Abu Dhabi, per il loro importante sostegno. Un sentito ringraziamento va anche a Khaldoon Al Mubarak, e ad Ahmed Ali Al Sayegh, per il loro prezioso contributo”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

8 commenti
  1. Alexandro HAMALORAI

    27 Ottobre 2010 at 21:55

    tutto fantastico, tutto incredibile, segno dei tempi che cambiano rimanendo nella storia del mito.
    Ma la cosa che mi chiedo è: perchè là?!

  2. leonardo

    27 Ottobre 2010 at 22:02

    La Ferrari ha solo dato la disponibilità dello sfruttamento del marchio ( ovviamente in cambio di una quantità di soldi non indifferente…) ma non sono direttamente coinvolti nella costruzione quindi se i soldi per farlo li avevano ad Abu Dhabi certo non potevano farlo a Monza 😀
    Comunque è davvero fantastico..un parco sulla Ferrari e sull’Italia… la Ferrari ha sempre simboleggiato l’eccellenza dell’industria italiana e questa ne è un altra dimostrazione…Questa è una squadra,una leggenda…peccato che gli italiani rosicatori che tifano Mcladren e roba varia non potranno mai capirlo e continueranno a scrivere frustati della ferrari aiutata dalla Fia,di Culonso ecc 😀

  3. webferrari

    28 Ottobre 2010 at 11:35

    Mah….Quì e là…e su e giù…io però mica la capisco questa cosa Ferrari fatta là. In definitiva è un’iniziativa che non condivido granchè.

  4. ridas22

    28 Ottobre 2010 at 22:56

    Il tracciato è bello… perchè ha la stranezza che si corre al tramonto 😀 la pista fa schifo, poi l’uscita box sembra la corsia per immettersi in autostrada

  5. leonardo

    28 Ottobre 2010 at 23:33

    ehm….qui si parla del Parco-giochi Ferrari non della pista di Abu Dhabi 😉

  6. Daniele

    29 Ottobre 2010 at 10:21

    Non pensate troppo al perchè la disneyland ferrari sia ad abu dahbi e non a monza, potreste svegliarvi di colpo tutti sudati e cambiare scuderia.

  7. leonardo

    29 Ottobre 2010 at 14:18

    é li perchè i proprietari sono gli sceicchi!!! duri siete oh!!!! la Ferrari ha solo dato dipsonibilità allo sfruttamento del marchio!!! dai Daniele ancora un pò e ci arrivi anche tu!!

  8. Giacomo Del Buono

    30 Ottobre 2010 at 13:00

    ma perchè vi lamentate???

    un parco Mclaren o Williams non lo faranno mai…quindi smettete di fare come la volpe con l’uva…lo so che vi piace comunque..anche se c’è quel cavallino che odiate tanto (sara’ vero o forse una sorta di frustrazione che si tramuta in odio…)rimane sempre unqa stupenda immagine del nostro paese all’estero.

    Ciao rosiconi…e non vi preoccupate…forse quando avrete 80-90 anni vedrete la vostra scuderia come la più vincente di tutte…FORSE!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati