Ferrari, Stefano Domenicali: “Il nostro obiettivo è quello di essere i migliori il prossimo anno”

Ferrari, Stefano Domenicali: “Il nostro obiettivo è quello di essere i migliori il prossimo anno”

Ventidue i punti all’attivo della Scuderia Ferrari nell’ultima gara della stagione, frutto del quarto posto di Fernando Alonso e del quinto di Felipe Massa. Nonostante le previsioni meteorologiche avverse della vigilia, la gara si è svolta tutta sull’asciutto. I due ferraristi hanno impostato la gara su due strategie diverse ma la differenza non è stata voluta bensì determinata dalle circostanze, in quanto Felipe aveva un treno di gomme Soft in meno del compagno di squadra. Dopo l’esito di questa gara Fernando è scivolato fuori dal podio nel campionato Piloti, dove Felipe si è piazzato sesto.

Stefano Domenicali: “Speravamo e volevamo chiudere la stagione con almeno un altro piazzamento sul podio ma sapevamo che sarebbe stato molto difficile vista la qualità degli avversari che avevamo davanti in qualifica. Fernando ha sfiorato questo risultato, lottando fino all’ultimo, ma è rimasto ai piedi del podio, il che, in concomitanza con il successo di Webber, gli impedirà di andare in India per partecipare al galà della FIA riservato ai primi tre del Campionato Piloti: peccato perché per quello che ha fatto quest’anno – dove ha realizzato addirittura più punti rispetto al 2010 – si meritava un piazzamento sicuramente migliore. Felipe è stato costretto ad una strategia sulla carta meno veloce ma ha fatto comunque una gara molto buona: si era guadagnato in pista il quinto posto finale, senza dover attendere il ritiro della seconda McLaren. Ora possiamo archiviare definitivamente un anno sicuramente insufficiente per noi e pensare totalmente alla prossima stagione. Facciamo ancora una volta i complimenti a chi è stato più bravo e gli diamo appuntamento all’anno prossimo, quando cercheremo di essere noi i migliori di tutti. Questo è il nostro obiettivo e non abbiamo certo intenzione di nasconderlo. Ci attendono settimane di grande lavoro, i cui frutti si inizieranno a vedere soltanto a partire da febbraio, quando si riaccenderanno i motori. Infine, lasciatemi dire che mi ha fatto molto piacere sapere che Lewis sia passato a salutare Felipe durante il press meeting che quest’ultimo stava facendo, cancellando così tutte le recenti incomprensioni.”

Pat Fry: “Un risultato nella logica dopo una gara non particolarmente emozionante. Ci si aspettava la pioggia ma non è arrivata, nonostante varie volte abbia lambito la zona del circuito. Un’altra sorpresa, purtroppo negativa, l’avevamo avuta già ieri sera, quando abbiamo scoperto che una gomma posteriore destra del primo treno di Soft usato in qualifica da Felipe aveva subito una foratura: ciò lo ha obbligato a fare una strategia su due soste, che sapevamo essere penalizzante in termini di tempo di gara complessivo rispetto a quella su tre pit-stop. La partenza è stata ottima per entrambi i piloti: entrambi stavano guadagnando anche un’altra posizione ma poi era finita la pista! Fernando è stato fantastico nella prima metà della gara, superando Button con una bellissima manovra, e poi gestendo il vantaggio in maniera impeccabile. Poi, una volta passato alle gomme Medium, ha pagato lo scotto che di solito abbiamo con le mescole più dure rispetto alla McLaren e non è riuscito a resistere al ritorno di Button. Peccato, perché sarebbe stato bello finire sul podio ma devo dire che il 2011 di Fernando è stato straordinario, basti pensare al numero di volte in cui è riuscito a finire fra i primi tre. Adesso sta a noi mettere a disposizione sua e di Felipe una vettura ben più competitiva di questa: è il nostro obiettivo, è quello cui pensiamo giorno e notte e su cui stiamo spingendo con tutte le nostre forze. Voglio fare i complimenti a tutta la squadra per come ha lavorato in pista durante questa stagione. Abbiamo fatto dei passi avanti molto significativi e dobbiamo continuare su questa strada anche per il prossimo anno. Ci attendono dei mesi molto intensi e tante opportunità per migliorare ancora.”

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

70 commenti
  1. Slauzy

    28 Novembre 2011 at 15:23

    Ferrari, sta a cuore ai tifosi e pure agli avversari. In un campionato senza Ferrari e McLaren, la vittoria della RB non avrebbe nessun valore.

  2. Riccardo

    28 Novembre 2011 at 16:28

    HANNO GIA’ INIZIATO LA SOLITA SOLFA ?

  3. simo80

    28 Novembre 2011 at 20:23

    io godo vedere una ferrari così come gli ultimi anni. non è che mi meravigli l ultimo mondiale di kimi ve lo hanno regalato, è dal 2004 che non vincete state bene nella fogna da dove siete risorti con l era schumi!ah ah ah ah

    • luca

      28 Novembre 2011 at 21:46

      grandeeeeeeeeee

      • Vincenzo

        29 Novembre 2011 at 09:53

        Luca ma son tutti grandi per te, tu quando crescerai invece ? E dire qualcosa di tuo? Dai facci sentire che saccente sei, a scrivere grandeeeeeeeeeeeee son capaci tutti.

    • faber

      29 Novembre 2011 at 10:01

      ho ci mnacava un altro decerebrato!

      • Frenk

        2 Dicembre 2011 at 23:12

        Purtroppo è da un pò che lo sopportiamo…

  4. mauro

    29 Novembre 2011 at 00:03

    bene ora il campionato è finito ( tra l’altro peggio dell’anno scorso) bene , ora tutti i proclami di macchina con progetto aggressivo vediamola……..troppi proclami……siamo italiani ….parliamo troppo.

  5. mauro

    29 Novembre 2011 at 00:04

    simo 80…..va a cagà

  6. mauro

    29 Novembre 2011 at 00:15

    altra cosa da tifoso ferrari…la farrari è ritornata a vincere non solo grazie a schumy …ma a quell’uomo di poche parole ma gran politico e figlio di put… certo todh maledetta la volta che se ne andato e ci ha lasciato in eredità massa con il figlio.

    • Slauzy

      29 Novembre 2011 at 18:22

      aggiungiamo un certo Rory Byrne, essenziale! Dopo di lui, la catastrofe progettuale.

  7. Polemiche Blog

    29 Novembre 2011 at 09:52

    Facciamo una scommessa: La Ferrari farà su per giu gli stessi risultati, d’altronde NON HANNO CAMBIATO NULLA NELLO STAFF. Hanno rinnovato al solito perdente di massa e lo sfigatone di domenicali la gestione… Spero solo che Montezemolo non sia effettivamente andato in letargo e stia attendendo il 2013 per: Kubica + Briatore…

  8. Vincenzo

    29 Novembre 2011 at 11:19

    Ma Luca sai dire solo grandeeeeeeee o qualche volta hai un pensiero completo da tradurre in scrittura sul blog, comunque sei veramente grande.

  9. quickest

    29 Novembre 2011 at 11:38

    E’ sempre lecito sperare, ma continuare a farsi illusioni e’ altra cosa. La realta’ e’ che l’anno prossimo non ci sono cambiamenti di regolamento tali da poter far presagire cambi radicali di potenziale; la RB continuera’ il suo sviluppo, McLaren idem e sara’ ancora piu’ dura avere una macchina “nuova” come dice Domenicali e renderla competitiva specie da subito.

    • Vincenzo

      29 Novembre 2011 at 13:35

      Sarà tutta da vedere e io ci spero in una ripresa Ferrari vista la regola degli scarichi che cambia.

    • MikeCTF (tifoso Ferrari)

      29 Novembre 2011 at 14:44

      L’importante per me e’ che si sia finalmente capita la questione: una macchina cosi’ conservativa non ha prodotto i risultati sperati. Il che significa (secondo me!) che e’ il caso di rivoltare il regolamento tecnico come un calzino e trovare qualche altra zona grigia da sfruttare. Non e’ facile, ma parliamo della F1, che e’ l’eccellenza dello sport motoristico, e della Ferrari, anima delle corse!
      Ci spero, sono tifoso ed appassionato, ma non gradirei un altro inverno di proclami subito smentiti a Melbourne.
      ecco, e’ meglio se dalla provincia di Modena arrivassero pochissime dichiarazioni in questi mesi…

  10. quickest

    29 Novembre 2011 at 11:42

    Secondo me Montezemolo sbaglia: un manager che guarda avanti cambierebbe adesso in funzione del 2013, tenere Alonso e mettergli attorno una squadra piu’ dinamica, nuovo principal, rinforzare il reparto tecnico; Fry non basta. E cominciare a fare girare la nuova squadra dal 2012. Ci vuole tempo per mettere assieme un programma vincente, e adesso gli ingredienti non ci sono

  11. stefano

    29 Novembre 2011 at 14:09

    concordo pienamente con l articolo sopra citato da (simo80)crudele ma nella realtà dei fatti.

  12. salvatore

    29 Novembre 2011 at 17:29

    Alla ferrari in questo periodo è il momento dei buoni propositi, poi, come avviene da qualche anno, si squagliano come neve al sole.
    Il primo problema della Ferrari è di avere delle macchine che hanno un’areodinamica poco efficente, non in grado di portare in temeperatura e sfruttare le gomme.
    Il secondo problema è quello di avere un muretto poco efficace, non in grado di inventarsi niente e, come visto l’anno scorso all’ultima gara, di difendersi.
    Il terzo problema è Massa che, come si è visto negli ultimi anni, non è in grado di garantire le performac di Button e Webber come seconda guida.

  13. mauro

    29 Novembre 2011 at 22:25

    una cosa c’è da dire a dire il vero cioè , che il progetto che andranno a fare che in teoria è già in fase avanzata , è vincolato dal motore , che purtroppo , per scelta tempata non può essere modificato nella sua architettura causa regolamenti.
    adrian lo aveva capito al tempo , quando era arrivato alla RB e ha preferito il renault.

  14. mauro

    29 Novembre 2011 at 22:32

    continua da sopra
    questo non è per rimangiarmi ciò che dico da tempo cioè che siamo una banda di cirlatani però è da prendere in considerazione il fatto che il motore renault alcuni anni fà , con il concetto di aerodinamica con alettoni di una certa misura altezza ecc…la differenza di architettura non la faceva ,anzi era penalizzato , mentre in questo momento sì.
    sicche alla fine lavorare con quello che ha dienta oneroso e se riescono a far qualcosa di buono (e lo spero ) saranno ancora più bravi.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati