Ferrari: “Quaranta punti possono svanire presto”

La Rossa è al lavoro prima della sosta per le gare di Spa e Monza

A Maranello si lavora prima della pausa estiva per preparare le ultime due gare europee: l'obiettivo è fornire monoposto più veloci e rintuzzare gli attacchi di McLaren e Lotus, che si sono aggiunte alla Red Bull nella lotta al titolo
Ferrari: “Quaranta punti possono svanire presto”

La Ferrari fa il punto sulla prima metà della stagione e il bilancio non può che essere positivo anche se a Maranello tutti rimangono coi piedi per terra.

Fernando Alonso è in testa al Mondiale, 40 punti davanti a Mark Webber e una manciata in più rispetto ad ex campioni del mondo come Sebastian Vettel, Lewis Hamilton e Kimi Raikkonen. Ma non si può abbassare la guarda: il quinto posto in Ungheria è il campanello d’allarme che suggerisce che occorre ancora lavorare moltissimo per portare a casa il titolo. “Fa caldo anche nell’estate di Fernando Alonso, che ha iniziato le sue vacanze a +40: non a causa di un improvviso attacco febbrile ma come frutto di una prima parte di campionato pressoché perfetta”, si legge nell’analisi compiuta dagli uomini del Cavallino sul sito web della scuderia emiliana. “Lo spagnolo è stato l’unico pilota a terminare la gara sempre fra i primi dieci, tanto da portare a quota 23 la serie di piazzamenti a punti consecutivi, a un passo dal record assoluto ancora detenuto da Michael Schumacher. Il weekend in terra d’Ungheria ha visto la F2012 mai in lotta per il primato. Era un po’ di tempo che non accadeva, precisamente dal Gran Premio del Bahrain, ma ciononostante, Fernando è comunque riuscito ad incrementare il vantaggio in classifica sul più immediato inseguitore, portandolo appunto a 40 punti. Un margine simile da parte di un ferrarista non si registrava dal 2004, alla conclusione del quinquennio d’oro di Michael Schumacher”.

Ma nella fabbrica delle Rosse si rimane molto cauti. “In tutti c’è la consapevolezza che soltanto con un passo avanti notevole nella prestazione della F2012 si possono nutrire speranze iridate. Chi pensava, fuori dalla Ferrari, che le parole pronunciate da Montezemolo all’indomani dei successi di Valencia e Hockenheim fossero di pura circostanza è stato servito. Quando il Presidente diceva che era preoccupato perché gli avversari erano fortissimi e numerosi non lo faceva certo per scaramanzia: il verdetto tecnico di Budapest ha detto che almeno tre vetture – Lotus, McLaren e Red Bull – erano più veloci della Ferrari all’Hungaroring. Si rende quindi necessario uno scatto ulteriore per mettere a disposizione di Fernando e Felipe una vettura più competitiva già a partire dalle due gare conclusive della stagione europea, che si svolgeranno a Spa il 2 settembre e a Monza una settimana più tardi, altrimenti i quaranta punti serviranno a poco e gli obiettivi iridati – c’è anche un titolo Costruttori comunque ancora raggiungibile – inevitabilmente svaniranno”.

La mente adesso va alla pausa estiva e alle due gare che seguiranno a settembre la ripresa dell’attività agonistica: due templi della velocità come Spa e Monza. “Ci sono cinque settimane prima della trasferta nelle Ardenne, di cui due di sosta totale in base agli accordi in vigore fra le squadre. I prossimi giorni saranno molto caldi a Maranello, più per l’energia profusa nel lavoro di ognuno dei componenti della Scuderia che per il clima. Poi arriverà il momento di ricaricare le batterie: alla ripresa delle attività comincerà un rush finale che durerà tre mesi, tutti al massimo e senza possibilità di tirare il fiato”, conclude la nota del Cavallino.

Lorena Bianchi

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

61 commenti
  1. DIE HARD

    31 Luglio 2012 at 11:42

    non tiratevela dietro…. tiè tiè tiè tiè

  2. Maria

    31 Luglio 2012 at 11:49

    la cosa più ridicola é quella del titolo costruttori ancora raggiungibile 😉
    I 25 punti di Massa saranno sicuramente fondamentali in questo!!!!

    • MAAXXX - Tifoso Ferrari Moderato

      31 Luglio 2012 at 11:58

      Massa ora è nella condizione giusta per iniziare a farli.. purtroppo ha sprecato da solo molte buone opportunità..

    • DIE HARD

      31 Luglio 2012 at 12:02

      infatti non capisco…. se può lottare per il campionato costruttori bisogna ringraziare Alonso….

      • Maria

        31 Luglio 2012 at 12:15

        difficile lottare se si corre di fatto con un solo pilota.
        Prendete Sutil nelle ultime gare, pe male che vada guarda prendete pure Heidfeld.

      • mario

        31 Luglio 2012 at 15:47

        Quest’anno va di moda Sutil..quando era titolare non lo guardava nessuno.La cosa per la quale questo pilota era interessante era perche’ sa suonare il pianoforte.Heidfeld poi…ha dimostrato lo scorso anno il suo valore senza un compagno capace di pungolarlo.Con Kubica in squadra correva quasi ai livelli del polacco(a volte addirittura meglio),con Petrov in squadra correva un po al di sopra dei livelli del russo.Il che significa essere un medio mestierante.

      • Federico Barone

        31 Luglio 2012 at 19:29

        Significa che con Alonso sarebbe diventato una bestia?

    • 27rosso

      31 Luglio 2012 at 12:22

      Se la Ferrari continua positivamente nello sviluppo della monoposto non vedo perchè non si dovrebbe pensare ad un recupero anche nel mondiale costruttori. In più, quando Massa ha una auto competitiva. non è poi così scarso come si pensa. Sarà difficile ma di certo non è impossibile.

    • Frenk

      31 Luglio 2012 at 13:44

      Sono d’accordo,pensare al costruttori con un pilota e’praticamente impossibile,e a solo meta’stagione non mi sbilancio neanche per il costruttori,ovviamente mi piacerebbe,ma per il momento sono gia’ contento se siamo li’ a giocarcela.

    • Slauzy

      31 Luglio 2012 at 22:39

      troppo facile denigrare Massa. Che sia bollito lo sanno tutti, però ce la sta mettendo tutta per riemergere. Non ce la farà, però non me la sento di giustiziarlo come fanno i tifosi RB

      • Maria

        1 Agosto 2012 at 09:11

        senza offesa, ma la maggior parte di quelli che criticano Massa sono fan Ferrari 😉
        (Frenk, Red John, ecc. ecc.)
        Ed é il management Ferrari che ha contattato Webber, Button e Kimi per sostituire Massa, mica io!

      • antonio

        1 Agosto 2012 at 19:26

        maria, ti rispondo solo per farti notare quanto ti piaccia parlare solo per aprire la bocca…conosco benissimo red John, e non ha mai criticato massa…anzi…non infangare la gente…che di f1 ne capisce…anche motlo più di te…

  3. dylan

    31 Luglio 2012 at 12:10

    quello costruttori è purtroppo andato …con una sola macchina non si può vincere…

  4. K20™

    31 Luglio 2012 at 12:20

    Guai a fermarsi e dormire sugli allori.
    Questo è un mondiale molto tirato e bisogna continuare a lavorare se si vogliono raggiungere risultati importanti.
    Poi alla fine che vinca il migliore (sperando che sia la vettura numero 5)

    • Maria

      31 Luglio 2012 at 13:09

      peccato il n. 1 sulla Red Bull ci sta così bene – si intona anche con la livrea.
      Ormai ci siamo pure affezionati, secondo me sulla Ferrari ci sta male 😉

      • Red John

        31 Luglio 2012 at 13:16

        posso assicurarti che dal momento che seguo la F1 da un po più di due anni, ho visto quel numero uno sulla Rossa per 5 (CINQUE, devo ripeterlo? si CINQUE) anni di fila, ed era maledettamente stupendo! ma cosa ne puoi sapere te 🙂

      • Maria

        31 Luglio 2012 at 13:37

        pensa se poi Vettel vince 15 titoli, é tutta colpa tua 😉

      • DIE HARD

        31 Luglio 2012 at 14:02

        ahhh grande Maria, ma dubito che vinca 15 titoli, al massimo si ferma con questi due titoli anche se dovesse passare in Ferrari. 🙂

      • Slauzy

        31 Luglio 2012 at 22:41

        RedBulli, vorrebbero vincere per più di due anni consecutivi, vorrebbero… 🙂

      • number 1

        31 Luglio 2012 at 23:16

        cara maria, sono molte le cose che fanno male alla ferrari gli imbecilli, gli incompetenti, gli invidiosi etc. ma certo il numero uno le sta a pennello.
        Anzi ti dirò di più quando inventarono i numeri probabilmente il numero uno lo fecero proprio per il musetto della rossa.
        e tra un pò il re tornerà a prendere il suo scettro

  5. Ele (mclaren)

    31 Luglio 2012 at 12:28

    ..la storia della F1 ci insegna che può succedere di tutto..sia che Alonso incrementi e vinca facile il campionato ma sia che riduca all’osso il vantaggio…speriamo di divertirci nell’ultima parte del campionato!
    Comunque Massa non aiuta certo per il costruttori..

  6. Turez83

    31 Luglio 2012 at 12:55

    Quasi 4 mesi fa, dopo l’Australia, chi pensava che dopo 11 gare ad un Fernando Alonso in testa con 40 punti di vantaggio..e non venite a dire,gli errori ai box..i se e i ma..il motore scoppiato..la gomma bucata..la sfortuna etc. etc. la sfortuna e la sfortuna te la crei..punto e basta!Sta nella bravura di un pilota,nel team e nel duro lavoro nel vedere i risultati..partire ad handicap non aiuta,bisogna lavorare su questo..perchè la F2012 è stat spremuta benissimo,e secondo me ha solo qualche decimo in più rispetto adesso.Se vince il mondiale Alonso,si può dire che è un vero e proprio “miracolo” all’italiana.se lo dovesse perdere,i mea culpa si sprecherebbero..prima parte di stagione a lovorare,testare, una vettura con un potenziale eccellente..e tutta la stagione con un Felipe Massa che ha portato a casa neanche 1/4 dei punti del suo compagno di squadra.

  7. AleMans

    31 Luglio 2012 at 12:56

    Speriamo riescano a migliorare.

    Come dissi dopo i primi 4 GP, la Lotus é l’ago della bilancia perché sono avversari scomodi che tolgono punti importanti a chi non riesce a stargli davanti. La McLaren é la piú veloce, mentre la RedBull non rimarrá a guardare.

    Questi giorni di sviluppo saranno decisivi.
    La situazione puó essere simile a quella prima del GP di Barcellona ma con 40 punti di vantaggio e il livello generale di tutti piú alto (tranne la Mercedes).
    Se dopo Monza la Ferrari non sará competitiva per la prima fila, allora Hamilton vincerá il titolo perché non possiamo sperare sempre nella pioggia.

    • Maria

      31 Luglio 2012 at 13:12

      come direbbe frederick, Monza é Santander quindi vincerete di sicuro ahahahaahahahha
      Piovere poi piove perché viene l’autunno XD
      Per vincere il campionato noi ci vorrebbero 20 gare nel Bahrain

      • DIE HARD

        31 Luglio 2012 at 13:24

        Incominci?

      • Maria

        31 Luglio 2012 at 13:39

        é statistico che in autunno piove….
        Di solito é così, poi non so dalle vostre parti.

      • DIE HARD

        31 Luglio 2012 at 14:03

        nooo, dico della santander.. ha rotto i cocomeri questa storiella.

      • Rezz

        31 Luglio 2012 at 14:31

        E’ statistico che in autunno piove… in Europa!
        Peccato che i GP successivi a Monza saranno:
        Singapore
        Giappone
        Corea
        India
        Abu Dhabi
        USA
        Brasile (dove, al massimo, è primavera)
        Tutte tipiche località con clima autunnale europeo…

      • Slauzy

        31 Luglio 2012 at 22:43

        Ma come? Con tutta la porcheria che bevete non avete le ali? Dovreste vincere sempre 🙂

      • Maria

        1 Agosto 2012 at 09:15

        caro il mio Slauzy, qua la FIA ce le ha proprio tagliate le ali!
        Un altro poco correremo con una macchina a pedali XD

  8. carlopower

    31 Luglio 2012 at 13:35

    Credo che dopo questo Gp difficile per la ferrari,dopo la sosta mi aspetto un Alonso sempre costante e a punti.

  9. Francesco_Iceman

    31 Luglio 2012 at 14:10

    alla fine rimarranno a mani vuote pure quest’anno .. almeno ci spero..

    • alef1fan

      31 Luglio 2012 at 15:39

      Grazie caro. Attento tu alle tua mani 😉

    • paese dei balocchi

      1 Agosto 2012 at 18:18

      zitto cretino pensa al tuo kaikkonen vedremo cosa combinera x il momento il leadear e il piu forte e un certo nando

  10. Der Kaiser

    31 Luglio 2012 at 14:39

    Sul rendimento di Massa c’è poco da aggiungere. ormai… solo vorrei che tutti si rendessero conto che è l’unica pilota ad essersi preso una molla in faccia e da allora credo non sia più lo stesso… anche Berger, dopo il rogo di Imola, non fu più lo stesso. Purtroppo gli incidenti lasciano il segno, qualche volta ( Hakkinen si riprese benissimo, nonostante la botta e la microfrattura del cranio ).

    • ZioAlessio

      31 Luglio 2012 at 23:00

      Secondo me non è prettamente quello. alla fine a inizio 2010, Hockenheim compresa, non stava andando male. Secondo me è la Ferrari che lo sta distruggendo. Come viene trattato, intendo.

      • Maria

        1 Agosto 2012 at 09:16

        Ma lui dovrebbe andarsene allora, perché resta???

  11. Beppe (Tifoso Redbull)

    31 Luglio 2012 at 14:51

    Alonso e ferraristi possono dormire sonni tranquilli, gli inseguitori si ruberanno i punti a vincenda; se Fernando aspetta l’aiuto di Massa … …

    Ma Felipe che senso ha di correre: non aiuta Alonso portando via punti agli avversari, non fa punti per il campionato costruttori, ma che diavolo serve?

    Beppe

    • Rezz

      31 Luglio 2012 at 17:28

      …a vendere le FIAT in Brasile! 🙁

    • hero

      31 Luglio 2012 at 17:40

      Per me Massa serve a farci ridere…

    • Beppe (Tifoso Redbull)

      31 Luglio 2012 at 18:03

      Marketing per marketing prendete allora Bruno Senna e facciamolo finita con questo ex pilota.

      Beppe

      • Slauzy

        31 Luglio 2012 at 22:45

        Va beh, ma questo lo deve dire un ferrarista casomai…

      • Frenk

        31 Luglio 2012 at 23:27

        Lo dice,lo dice…

      • Rezz

        1 Agosto 2012 at 11:45

        Lo dico, lo dico eccome!

    • Maria

      1 Agosto 2012 at 09:12

      a vendere la bibita energetica TNT, concorrente della Red Bull 😀

  12. mario

    31 Luglio 2012 at 15:39

    Prima di qualsiasi analisi va detta una cosa:Alonso e la Ferrari per quanto dimostrato sono meritatamente davanti nel mondiale.Poi se si vuole fare un’analisi che serve per il futuro,potrei pensare che se a Silverstone ed Hockenhei si fossero svolte qualifiche asciutte difficilmente Alonso avrebbe fatto la pole e quasi sicuramente non avrebbe potuto gestire lui(come ha fatto magistralmente in entrambe le occasioni)il pallino della gara.A Silverstone e’ arrivato secondo ma e’ come se avesse vinto.Quindi da qui a Spa il team deve davvero trovare piu velocita’,deve migliorare la qualifica..perche’ non sempre piove e non sempre Alonso puo’ fare miracoli.

  13. Faiella81

    31 Luglio 2012 at 17:11

    Perfetta analisi Mario

    • Federico Barone

      31 Luglio 2012 at 19:32

      L’ha copiata da quelle di Domenicali, Montezemolo ed Alonso… 😉

      • Slauzy

        31 Luglio 2012 at 22:47

        ahahahhaahha 🙂 arrivano i barzellettieri!!!

  14. kroky78

    31 Luglio 2012 at 17:40

    Che in Ungheria corressero in difesa era in preventivo. La macchina quest’ anno si adatta bene ai circuiti veloci con curvoni da alta velocità. è pur vero che per consolidare il vantaggio devono fare un ulteriore step evolutivo, devono dare a Fernando una macchina con cui poter fare la pole anche sull’ asciutto. Le aree su cui lavorare ora dovrebbero essere quelle che assicurano maggior velocità di punta e minor drag generale, ad esempio le masse radianti che sono un po’ il punto dolente della F2012, troppo verticali e con le lamelle molto fitte. Si parla dall’ inizio del mondiale che un intervento dovrebbe sistemarli reclinandoli tipo Red Bull e allargando le maglie metalliche, lavoro complesso perchè comporta la revisione totale delle installazioni dentro le pance e una modifica sulla distribuzione dei pesi. Un altro intervento potrebbe essere l’ implementazione di un sistema drs-duct tipo Mercedes o Lotus, anche qui se ne parla dai test del Mugello. insomma le possibilità di migliorare sono molte.

  15. ZioAlessio

    31 Luglio 2012 at 18:05

    La sportività mi dice: che vinca il migliore!

    (Anche se, ahi ahi ahi, l’uscita sul distacco di quaranta punti se la potevano tenere, visto che il sistema che usavano ai tempi del Vecchio era diverso da quello di oggi. Fatte le dovute proporzioni, questi sarebbero massimo diciotto punti di vantaggio sul secondo, e lo sanno bene che si possono perdere facilmente.)

  16. f1erally

    31 Luglio 2012 at 18:06

    Già, le possibilità di migliorare sono veramente molte, un grandissimo punto debole “la velocità di punta” come accennavi tu Kroky, sarebbe veramente un passo enorme in avanti, ma questo sarebbe un evoluzione ad altissimo rischio, una cosa del genere si prova nei test pre-campionato, un eventuale sbaglio nelle dimensioni o nelle posizioni dei radiatori potrebbe far variare temperature e a metà campionato non dovrebbero farsi queste prove, comprometterebbe l’ affidabilità purtroppo, ma io cmq ci proverei cmq…
    C’ è un altro Campionato si può dire;
    e dopo sempre ed ancora cercare carico aerodinamico, ecco di quanto ci differenziamo in questo campo con gli altri, basta confrontare le nostre prestazioni al GP d’ Ungheria per capirlo…
    E ci danno anche favoriti…

    Cioè:
    – VELOCITà DI PUNTA PUNTO DEBOLE

    – CARICO AREODINAMICO VEDERE GP D’ UNGHERIA…

    Mi dicano chi ci dà come favoriti in quali circuiti saremmo i favoriti, con questi problemi??

    L’ unico punto dove mi sento di poter dire che siamo in vantaggio è Alonso…

    E poi c’ è anche chi dice che il punto debole della Ferrari è proprio lui…

    • kroky78

      31 Luglio 2012 at 20:19

      è un’ intervento molto laborioso e da ponderare bene, ma molto redditizio: la Mclaren ha dovuto fare lo stesso per modificare le pance in stile Ferrari e si sono visti i risultati (nel loro caso dovevano migliorare il sistema di scarico e la downforce al posteriore). Inoltre il miglioramento delle prestazioni velocistiche e del carico aerodinamico vanno un po’ a braccetto, diminuendo il drag si possono caricare di più le ali senza perdere eccessiva velocità sul dritto. Per quanto riguarda la deportanza alle basse velocità sono fondamentali gli scarichi con effetto Coanada e c’ è da scommettere che qui gli studi e gli affinamenti andranno avanti fino al gp del Brasile per le scuderie di punta.

  17. f1erally

    31 Luglio 2012 at 21:11

    Bene Kroky, sei andato più nel dettaglio, cmq…

    Io sono per lavorare veramente sodo e su tutti ma proprio tutti i settori, stando attenti il massimo possibile all’ affidabilità, perchè Fernando stà dimostrando che gli arrivi, anche i più insignificanti all’ ultimo conteranno tantissimo ed ogni battuta d’ arresto si paga con gli interessi!!

  18. Giannuzzu

    31 Luglio 2012 at 22:11

    Non per fare il pignolo, ma i 40 punti del 2004 corrispondono ai 100 del 2012! Visto che vincere una gara portava 10 punti, mentre ora 25.
    Comunque al di là di questo, spero davvero in uno step evolutivo che porta la Ferrari ad essere almeno allo stesso livello delle altre vetture. Poi Nando fa il resto. Ormai dobbiamo portarlo a casa questo mondiale, la delusione sarebbe troppo grande.. e il 2008 e il 2010 bruciano ancora… FORZA FERRARI!! VAMOSSS NANDO!!

  19. ZioAlessio

    31 Luglio 2012 at 23:09

    Esatto. 40 punti oggi sarebbero diciotto dell’epoca, e nel 2000 in tre gare Hakkinen gliene recuperò una roba tipo ventidue, per fare un esempio. è un margine troppo risicato per potercisi basare, te lo giochi con un singolo ritiro, quasi quasi.

  20. Franz Iacobelli

    2 Agosto 2012 at 09:07

    40 punti possono svanire MOLTO presto, soprattutto se il tuo compagno di squadra non ti aiuta portando via punti agli avversari!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati