F1 | Webber: “Non devono esserci penalità per i piloti quando l’errore è del team”

"Meglio togliere punti dei costruttori, qualunque cosa. Trovare un modo per punire senza colpire il pilota stesso"

F1 | Webber: “Non devono esserci penalità per i piloti quando l’errore è del team”

Mark Webber pensa che debbano essere eliminate le penalità in griglia, soprattutto quelle che colpiscono i piloti vittime di problemi meccanici o errori della squadra. Webber in questo senso è stato molto critico nei confronti delle regole in atto e ritiene necessario un cambiamento per migliorare la competitività.

“C’è troppo controllo, troppe regole”, ​​ha detto Webber. “Non voglio alcuna penalità per un pilota che non ha nulla a che fare con quello che gli sta succedendo. Se un meccanico ha messo un disco freno nel modo sbagliato allora un pilota arriva sul retro della griglia. Molte persone non guardano le qualifiche e quando accendono da TV vedono e si chiedono ‘perché è il mio pilota preferito è nella parte posteriore della griglia?’, perché non capisce, e quindi perdiamo molti spettatori in questo modo”, ha continuato Webber.

L’ex pilota di Formula 1 è stato abbastanza duro: “Meglio togliere punti dei costruttori, qualunque cosa. Trovare un modo per punire senza colpire il pilota stesso. Ci sono state così tante sanzioni ridicole negli ultimi cinque anni, in situazioni in cui il pilota non aveva nulla a che fare”, ha concluso.

F1 | Webber: “Non devono esserci penalità per i piloti quando l’errore è del team”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati