F1 | Sainz Sr: “Alla Formula 1 serve subito un piano ERTE”

"In Formula 1 ci sono molte persone che lavorano e se non ci sono gare, non ci sono entrate"

Secondo il campione spagnolo, la Formula 1 deve adottare il sistema che ha lanciato il governo spagnolo
F1 | Sainz Sr: “Alla Formula 1 serve subito un piano ERTE”

Secondo il due volte campione del mondo di rally e tre volte vincitore della Dakar, la Formula 1 deve intervenire al più presto per proteggere la sua economia e i dipendenti durante questo periodo di crisi a causa dell’epidemia di coronavirus.

Alcune squadre di calcio spagnole, hanno già avviato le pratiche per l’ERTE (Expediente de Regulacion Temporal de Empleo) che, per farla breve è una sorta di cassa integrazione che è stata lanciata dal governo spagnolo. In questo modo, i dipendenti sono disoccupati ma potranno riprendere il lavoro, non appena la situazione si ripristinerà.

“Credo che l’ERTE sarà imminente in Formula 1”, ha commentato Carlos Sainz, intervistato da Cadena Ser.

“Presto ci saranno delle novità perché in Formula 1 ci sono molte persone che lavorano e se non ci sono gare, non ci sono entrate. Con i budget tra i 200 e i 250 milioni di euro, le perdite potrebbero essere enormi e devono per forza far qualcosa, non possono assistere inerti”.

Il campione spagnolo spera che tutto rientri nella normalità il prima possibile:

“Voglio pensare che, pur rispettando ciò che sta accadendo, ci sarà un campionato del mondo. Non resteremo rinchiusi per sempre, medici e ricercatori troveranno soluzioni al problema. Speriamo che tra tre settimane o un mese, tutti potremo riprendere in mano la nostra vita”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati