F1 | Vandalizzata la tomba di Ronnie Peterson

Il vile gesto è avvenuto negli scorsi giorni nel cimitero di Almy a Örebro, città natale dello svedese

“Sono sotto shock. È così orribile”, ha dichiarato la figlia di Peterson
F1 | Vandalizzata la tomba di Ronnie Peterson

Dalla Svezia giunge una notizia che sicuramente non farà piacere a tutti gli appassionati di Formula Uno. Nei giorni scorsi nel cimitero di Almby a Örebro sono state vandalizzate quattro tombe, una delle quali apparteneva al compianto Ronnie Peterson. 

Peterson, nato Örebro il 14 febbraio 1944, ha disputato 123 gare in Formula Uno ottenendo 14 pole position, 10 vittorie e arrivando secondo nel Mondiale piloti in due circostanze (1971-1978). Lo svedese morì l’11 settembre 1978 all’ospedale Niguarda di Milano, a causa delle complicanze sopraggiunte in seguito al delicato intervento a cui fu sottoposto. Peterson infatti fu protagonista il giorno prima di un violento incidente, dove si procurò numerose fratture, nel GP d’Italia disputato a Monza.

Sono sotto shock. È così orribile”, ha dichiarato la figlia Nina Kennedy a SportExpressen. “Non si finisce mai di meravigliarci del comportamento di certa gente”, ha invece dichiarato Tommy Peterson, fratello di Ronnie, al NA.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. michele

    30 Marzo 2020 at 23:41

    Gran pilota!!!! Ronnie Peterson.
    Io ho visto il disgraziato incidente di cui è rimasto vittima in diretta. Vidi un gran fumo e poi fiamme. Non si capiva nulla. Un gran caos. Momenti interminabili.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Hakkinen: “Bottas è un grande pilota”

Nel corso di un'intervista, l'ex campione del mondo crede che Bottas abbia le qualità per puntare al titolo nel 2020
Tra i più grandi estimatori di Valtteri Bottas, c’è chi ha avuto l’opportunità di lavorare con il pilota finlandese a