F1 | Renault, Hulkenberg e Ricciardo soddisfatti dei risultati del venerdì

"La macchina è buona, il ritmo c'è" ha spiegato Nico Hulkenberg

F1 | Renault, Hulkenberg e Ricciardo soddisfatti dei risultati del venerdì

La pioggia del mattino brasiliano ha rallentato i lavori in casa Renault: poco meno di dieci i giri effettuati sia da Nico Hulkenberg sia da Daniel Ricciardo, sufficienti, però, ad assicurar loro la sesta e la settima posizione.

Risultati di poco rilievo, considerando l’attività in pista degli altri, ma di consolazione almeno per il pilota tedesco, scivolato in undicesima posizione nella seconda sessione di libere.

Hulkenberg, a quello che è, apparentemente, il suo penultimo Gran Premio in carriera, resta comunque soddisfatto.

Penso che oggi, nel complesso, sia stata una giornata decente. Per un venerdì, sono abbastanza felice. La sessione del mattino è stata breve, abbiamo provato un solo stint con le intermedie; mi è sembrato un po’ limitato, ma è stato comunque bello essere in pista e provare la macchina in condizioni di bagnato. Il pomeriggio è stato un po’ frettoloso, abbastanza intenso con le bandiere rosse, ma la macchina era buona. Abbiamo avuto alcuni problemi di equilibrio minori, ma la linea di base sembra andare bene e il ritmo è lì”.

Conferma il suo settimo posto, invece, Daniel Ricciardo, felice di aver provato la sua RS19 in condizioni bagnate.

La giornata è iniziata con un po’ di corsa sul bagnato, che in realtà è stato molto utile. In questa macchina non ho fatto troppi giri sotto la pioggia, quindi è stato bello imparare un po’ sotto questo aspetto. L’inizio del pomeriggio è stato piuttosto difficile con le gomme Hard e basse temperature, il che significava che i livelli di aderenza non erano proprio ottimi. Dopo di che, abbiamo montato la Soft e abbiamo trovato un po’ di tempo sul giro ed è stato positivo. Gli stint lunghi sono andati bene e penso che siamo in una posizione abbastanza buona”.

F1 | Renault, Hulkenberg e Ricciardo soddisfatti dei risultati del venerdì
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati