F1 | Red Bull, Verstappen: “A Baku voglio riscattare la gara dello scorso anno”

L'olandese della Red Bull ricorda la gara del 2017 e cerca rivalsa dopo le polemiche in Cina

F1 | Red Bull, Verstappen: “A Baku voglio riscattare la gara dello scorso anno”

Non è stato fin qui un inizio di stagione esaltante per Max Verstappen: solo 18 punti conquistati e molte polemiche “illustri” sul suo stile di guida. Ma dopo l’incidente in pista con Sebastian Vettel – che gli è valso la penalità nel GP di Cina – l’olandese vuole dare una svolta alla sua stagione nel prossimo GP, quello dell’Azerbaijan, alla luce anche della recente vittoria in Cina del compagno di squadra, Daniel Ricciardo. E l’australiano si aggiudicò inoltre il gradino più alto del podio in Azerbaijan nel 2017.

La voglia di rivalsa parte proprio dalla gara dello scorso anno a Baku, che vide Verstappen ritirarsi nella prima parte della gara: “Lo scorso anno è stato un weekend molto sfortunato per me – ha detto il giovane pilota della Red Bull. È stato un peccato perché sentivo bene la vettura in pista, ma ho avuto molti problemi che alla fine mi hanno fatto perdere un potenziale podio, forse addirittura anche una vittoria. Questa volta spero di recuperare l’opportunità persa”.

Verstappen che a Baku si sente a suo agio: “Baku è un posto fantastico, mi piace andare lì e mi piace la guida che ti offre la pista. Il circuito è carino anche se non è proprio adatto alla nostra macchina: il rettilineo è così lungo che significa perdere tempo prezioso, anche se l’anno scorso penso che siamo riusciti a superare i nostri problemi molto bene e quindi essere competitivi. La sezione del castello sembra fantastica in TV ed è anche molto divertente da guidare: è molto stretta, quindi è necessario essere precisi nel girare perché non c’è spazio per errori, specialmente con le vetture più larghe che abbiamo quest’anno”.

F1 | Red Bull, Verstappen: “A Baku voglio riscattare la gara dello scorso anno”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati