F1 | Red Bull, Horner sulla RB15: “La combinazione formata da mescole ribassate e aerodinamica non ci aiuta”

"Stiamo costantemente guadagnando terreno sul lato telaio, mentre Honda sta facendo buoni progressi sul lato power unit", ha aggiunto

Horner ha sottolineato come Red Bull non sia competitiva come nella passata stagione
F1 | Red Bull, Horner sulla RB15: “La combinazione formata da mescole ribassate e aerodinamica non ci aiuta”

Intervistato dalle colonne di Speed Week, Christian Horner ha parlato delle prestazioni messe in mostra dalla RB15 nella prima parte di questa stagione, sottolineando come il nuovo concetto di mescola introdotto quest’anno da Pirelli abbia penalizzato e non poco la performance della Scuderia austriaca.

Secondo quanto riportato dal Team Principal, infatti, la macchina sembra non adattarsi al nuovo composto ribassato di 0.3 millimetri, aspetto che sta richiedendo un lavoro di comprensione supplementare da parte dei tecnici.

Queste gomme, ricordiamo, sono state utilizzate già nella passata stagione e il loro scopo è quello di rimuovere il fenomeno del blistering. Per quanto riguarda la parte aerodinamica, invece, Adrian Newey e il suo staff stanno facendo il massimo per riprendere i punti di carico della passata stagione, ma questo richiede tempo e impegno.

“Per una serie di motivi non siamo competitivi come sul finale della scorsa stagione”, ha dichiarato Christian Horner ai microfoni della stampa. “La combinazione formata dalle nuove Pirelli ribassate e il concetto aerodinamico studiato con la RB15 non ci aiuta”.

Il Team Principal, successivamente, ha parlato delle modifiche attualmente in fase di studio a Milton Keynes: “Cambiare il concetto dell’ala anteriore è una missione difficile e abbiamo bisogno di tempo per migliorare le nostre performance. In ogni caso siamo sulla strada giusta”.

“La Formula 1 è pura evoluzione”, ha proseguito. “Stiamo costantemente guadagnando terreno sul lato telaio, mentre Honda sta facendo buoni progressi sul lato power unit. L’affidabilità è notevolmente migliorata rispetto allo scorso anno. Purtroppo i nostri avversari non stanno a guardare. Ferrari ha portato un nuovo motore in Canada e farà altrettanto la Mercedes in Canada. Non possiamo prevede le loro mosse, ma possiamo focalizzaci sul nostro lavoro”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati