F1 | Raikkonen e quelle volte che trattò male i commissari di percorso

Il giornalista finlandese Heikki Kulta racconta un paio di aneddoti sul campione 2007

"Avrei fatto la stessa cosa anche se avessi vinto", disse Kimi dopo l'incidente in Germania
F1 | Raikkonen e quelle volte che trattò male i commissari di percorso

Che Kimi Raikkonen sia una persona introversa e solitaria è ormai noto a tutti, dopo 20 anni abbiamo capito il suo modo di essere. Nei primi periodo però ancora non era ben inquadrato da chi bazzicava nel paddock, e un paio di episodi all’inizio della sua carriera sono davvero curiosi. Il giornalista finlandese Heikki Kulta, sul sito ufficiale della Formula 1 ha raccontato un paio di aneddoti riguardanti Kimi, in particolare dopo gli incidenti a Montecarlo nel 2002 nel corso delle prove libere e a Hockenheim nel 2004 in gara (foto in copertina).

“La prima vera lezione che imparai dell’antipatia di Raikkonen verso le persone che si avvicinano troppo a lui è stata nel 2002 – ha detto Kulta. Ero con suo padre a prendere un caffè nell’hospitality della McLaren a Montecarlo: stavamo guardando le prove libere, e Kimi si ha percorso La Rascasse troppo velocemente, ha sbattuto con le barriere e si è fermato in pista. I commissari sono intervenuti rapidamente per aiutarlo ad uscire dalla macchina. “Ora ci saranno problemi”, ha detto papà Matti quando ha visto i marshall aiutare il figlio: Kimi spinse via il primo commissario, a lui non è mai piaciuto che gli estranei lo toccassero, succede sempre!”.

“Un paio di anni dopo, era in lotta per la vittoria a Hockenheim quando perse l’ala posteriore ad alta velocità e la vettura si schiantò contro le barriere. Ha sbattuto la testa, e per un momento ha visto le stelle, ma appena sono arrivati i commissari per tirarlo giù dalla macchina, si è alterato. I fan pensavano fosse uno sfogo della sua delusione, ma poco dopo Kimi sembrava essere pienamente cosciente di ciò che aveva fatto: “Anche se avessi vinto la gara – disse Raikkonen – avrei fatto la stessa cosa se qualcuno che non conosco mi avesse toccato in quel modo! Non riesco a sopportare questo genere di cose”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti

Articoli correlati