F1 | Racing Point, Perez: “Coronavirus molto più grave del previsto”

"In Italia non hanno le capacità ospedaliere per occuparsi di tutti i casi", ha detto il messicano

Sergio Perez analizza la situazione derivante dal Coronavirus, non nascondendo il rammarico per la mancata partenza del mondiale, vista la macchina competitiva che sembra avere a disposizione nel 2020
F1 | Racing Point, Perez: “Coronavirus molto più grave del previsto”

L’emergenza mondiale dovuta al Coronavirus non ha certamente favorito quei team inaspettatamente alla ribalta in questo inizio di 2020. La Racing Point, tra tutte le squadre del centro gruppo è sembrata quella nettamente più in forma, complice anche una vettura che ricalca quasi alla perfezione le forme e i contenuti della W10 Mercedes dello scorso anno. C’è rammarico, specialmente per quei piloti che non sono più abituati ad avere macchine competitive, ma è chiaro come l’epidemia abbia delle priorità indiscusse.

“Per una volta che ho la vettura buona… ammette Perez ad AS. Purtroppo però questa situazione è molto più grave del previsto: per esempio in Italia non hanno le capacità ospedaliere per occuparsi di tutti i casi. La vettura di quest’anno è sicuramente buona, ma credo che i top team siano ancora più avanti rispetto a noi. Il centro gruppo è molto compatto, ma per poter ambire al podio bisogna sperare in qualche sfortuna delle macchine più forti, vedremo. Probabilmente abbiamo ridotto il divario con loro, anche se non di molto, sono curioso di scoprirlo”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati