F1 | McLaren, Brown: “Siamo troppo lontani dalla Red Bull, bisogna tenere la testa bassa”

Il direttore esecutivo riconosce il momento no della scuderia inglese: "Sento la pressione, ma stiamo migliorando"

F1 | McLaren, Brown: “Siamo troppo lontani dalla Red Bull, bisogna tenere la testa bassa”

Intervistato dal sito ufficiale della Formula 1, Zak Brown ha analizzato con lucidità l’attuale momento della McLaren, ammettendo come la strada per raggiungere i top team sia ancora lunga. Gli aggiornamenti introdotti a Barcellona, secondo il direttore esecutivo della scuderia di Woking, sono stati comunque un primo passo nella corretta direzione di sviluppo: È stato fatto un deciso step avanti. La macchina era reattiva, ai piloti piaceva, quindi è stato notevole. C’è stata una buona correlazione con quello che ci aspettavamo dalla nostra galleria del vento, quindi adesso abbiamo una piattaforma migliore per i prossimi aggiornamenti”.

Alla luce dei risultati ottenuti in questo avvio di campionato, l’obiettivo della vigilia di eguagliare le performance della Red Bull, anch’essa motorizzata Renault, è utopia pura: “Siamo troppo lontani e non accadrà in una notte” – ha ammesso Brown. So che siamo sotto pressione, so di essere sotto pressione. Probabilmente, se c’è una cosa frustrante è il fatto che le persone non capiscano quanto durano questo tipo di cose”.

Brown, infine, ha riconosciuto che, molto probabilmente, la McLaren fino al 2020 non sarà in grado di vincere il campionato del mondo: “In questo momento, dobbiamo solo tenere la testa bassa, lavorare duro e focalizzarci su una direzione chiara”.

F1 | McLaren, Brown: “Siamo troppo lontani dalla Red Bull, bisogna tenere la testa bassa”
5 (100%) 12 votes
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Wolff: “Bottas tornerà a vincere”

"Valtteri ha dimostrato di avere velocità, talento ed etica per vincere con la Mercedes"
Nell’anno del suo debutto alla Mercedes, il finlandese ha ottenuto tre vittorie, concludendo la stagione al terzo posto nel mondiale.