F1 | Le Castellet, una sola frenata è classificata come impegnativa

Brembo, caratteristiche e curiosità sul prossimo GP di Francia

Le Castellet, Paul Ricard teatro del prossimo appuntamento mondiale
F1 | Le Castellet, una sola frenata è classificata come impegnativa

Ad un mese di distanza dal GP Monaco, la Formula 1 torna a lambire il Mar Mediterraneo, con il GP Francia a Le Castellet, nella regione Provence-Alpes-Côte d’Azur. Secondo i tecnici Brembo il Circuit Paul Ricard rientra nella categoria dei circuiti scarsamente impegnativi per i freni.

In una scala da uno a cinque si è meritato un indice di difficoltà di due, il più basso della stagione a pari merito con Silverstone e Suzuka. Si tratta di una pista molto tecnica, da medio carico aerodinamico con curvoni velocissimi come la Signes (curva 10) che viene affrontata in pieno e altre molto lente come la curva 15. ​

Solo uno oltre il quintale​

In media, durante un intero giro, i piloti di Formula 1 utilizzano i freni per oltre 15 secondi e sette decimi, un valore simile al GP Bahrain la cui pista è però più corta di 400 metri. Al Circuit Paul Ricard gli impianti frenanti sono azionati per il 17 per cento dell’intera gara, a Sakhir per il 18 per cento.

Tutte le tre frenate superiori ai due secondi sono concentrate nella parte centrale della pista, anche se si differenziano tra di loro per la decelerazione e il carico sul pedale del freno. Solo in un punto del tracciato, peraltro, il carico supera i 100 kg, un’anomalia perché in tutti gli altri tracciati del Mondiale almeno due o più staccate soddisfano questo requisito.

Nella chicane a 140 km/h​​

Alle 15 curve del Circuit Paul Ricard corrispondono otto frenate: una sola è classificata come impegnativa per i freni, due sono di media difficoltà e le restanti cinque sono light.

La staccata più impegnativa è quella alla curva 8, la chicane che taglia in due il rettilineo da 1,8 km del Mistral: le monoposto vi arrivano a 349 km/h e frenano per 2,09 secondi durante i quali coprono 126 metri per affrontarla a 140 km/h. I piloti devono esercitare un carico di 143 kg e sono soggetti ad una decelerazione di 5,3 g. ​ ​

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati