F1 | La FIA comunicherà il 18 marzo le decisioni prese sui fatti di Abu Dhabi

Nessuna deadline in tre settimane, smentite le voci degli ultimi giorni

F1 | La FIA comunicherà il 18 marzo le decisioni prese sui fatti di Abu Dhabi

La FIA ha rotto il silenzio. Un mese esatto dopo il Gran Premio di Abu Dhabi, la Federazione è uscita allo scoperto e ha spiegato, per sommi capi, le prossime settimane di lavoro in merito all’indagine interna per capire e prendere delle decisioni dopo i fatti accaduti a Yas Marina a seguito di un ricorso, poi ritirato, da parte della Mercedes. Si discuterà dell’operato di Michael Masi, direttore di gara della Formula 1 negli ultimi tre anni, ma anche dell’utilizzo della Safety Car. Nessuna deadline quindi per la data del 3 febbraio, il tutto sarà reso pubblico a marzo inoltrato, poco prima della gara inaugurale in Bahrain.

Il 19 gennaio, si legge nella nota della Federazione, il punto all’ordine del giorno dello Sporting Advisor Comittee, il Comitato Sportivo Consutivo sarà dedicato all’utilizzo della Safety Car. La fase successiva vedrà una discussione condivisa con tutti i piloti di Formula 1. L’esito dell’analisi dettagliata sarà presentata alla Commissione F1 a febbraio, e le decisioni finali saranno annunciate al Consiglio Mondiale del Motorsport in Bahrain il prossimo 18 marzo. Il presidente della FIA Mohammed Ben Sulayem ha chiesto a Peter Bayer, il Segretario Generale dello Sport e recentemente nominato Direttore della Monoposto proposte per rivedere e ottimizzare l’organizzazione del mondiale di Formula 1 per la stagione 2022.

5/5 - (4 votes)

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati