F1 | La Ferrari del nuovo corso targato Mattia Binotto

Pochi giorni alla presentazione della Rossa 2019 che ripartirà dalla conduzione dell'ingegnere italo-svizzero

F1 | La Ferrari del nuovo corso targato Mattia Binotto

Mancano esattamente tre giorni alla presentazione della nuova Ferrari, che avverrà in streaming venerdì 15 febbraio a partire dalle ore 10:45. La stagione 2019 ha riservato importanti cambiamenti in seno alla scuderia del Cavallino. In primis la guida tecnica. Salutato Maurizio Arrivabene dopo quattro anni, la Rossa ha deciso di affidare il timone della Gestione Sportiva a Mattia Binotto, già direttore tecnico, che dovrà dunque sostenere un doppio delicato compito.

Tra gli addii eccellenti figura anche quello di Kimi Raikkonen. Il finlandese, dopo otto stagioni complessive (2007-09; 2014-18. ndr) dedite alla causa di Maranello, condite anche da un titolo nel 2007, ad oggi ultimo trionfo iridato per un pilota Ferrari, ha terminato la sua esperienza in rosso sposando la causa dell’Alfa Romeo Racing. Al suo posto un assoluto talento come Charles Leclerc, protagonista di una stagione d’esordio più che positiva in quel di Hinwil, che dovrà confrontarsi con Sebastian Vettel desideroso di rivincita iridata nei confronti di Lewis Hamilton dopo una difficile seconda metà di 2018.

Il tedesco, finito lo scorso anno nel mirino della critica per ancora errori pesanti commessi in alcune gare topica della stagione, continuerà ad essere ‘guidato’ da Riccardo Adami mentre Jock Clear sarà il supervisore delle attività in pista di Charles Leclerc. Una scelta ben precisa da parte della Ferrari che ha praticato la strada della continuità per Vettel (il tedesco infatti lavora a stretto contatto con Adami dal 2015, da quando è approdato a Maranello) e dell’esperienza per Leclerc, che farà invece affidamento su un ingegnere dalla rinomata esperienza come Clear che ha ottenuto grandi risultati con i giovani (il titolo con Jacques Villeneuve nel 1997) e piloti di rilievo (Hamilton, Rosberg, Michael Schumacher).

Tra gli innesti importanti di cui potrà beneficiare la Rossa figura senza dubbio il nome di Laurent Mekies che ufficialmente ha iniziato la sua avventura professionale col Cavallino, dovrà ricopre il ruolo di direttore sportivo, nell’ultima gara del 2018 disputata lo scorso mese di novembre ad Abu Dhabi. Un ruolo assolutamente delicato e importante quello dell’interpretazione e dello studio dei regolamenti sportivi e tecnici (e con essi le famose zone d’ombra), dove la Ferrari negli ultimi anni ha palesato non poche lacune rispetto alla concorrenza.

Come sempre spetterà alla pista e al cronometro valutare la bontà (o meno) dei cambiamenti varati in casa Ferrari. Non manca molto per scoprirlo.

F1 | La Ferrari del nuovo corso targato Mattia Binotto
4.6 (92%) 10 votes
Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Ferrari

F1 | Ferrari, svolto il filming day al Montmeló

A percorrere la maggior parte dei chilometri è stato Vettel, con Leclerc sceso in pista a fine giornata
A due giorni dalla presentazione della SF90 con cui prenderà parte al Mondiale 2019 di Formula Uno, quest’oggi la Ferrari è