F1 | In Austria e Ungheria ammessi solo dieci giornalisti

"Il paddock sarà off-limits e l'interazione personale con i piloti vietata"

Con l'inizio della stagione alle porte, verranno attuate misure drastiche per la sicurezza del personale in Formula 1
F1 | In Austria e Ungheria ammessi solo dieci giornalisti

Tra poche settimane finalmente riprenderà la stagione 2020 di Formula 1 e giustamente con tutte le precauzioni del caso, a cominciare dal ridurre il personale all’interno del paddock. Infatti, per quanto riguarda i media, saranno ammessi solo dieci giornalisti che verranno selezionati tra coloro che sono in possesso del pass media permanente.

Il paddock sarà “off-limits e l’interazione personale con i piloti e il personale delle altre squadre vietata”, ha riferito il quotidiano olandese De Telegraaf.

Inoltre, le conferenze stampa saranno monitorate solo da video e sempre la fonte ha riferito che sono ammesse solo poche agenzie fotografiche per Spielberg e Budapest. Normalmente, circa 400 rappresentanti dei media partecipano a ciascun gran premio e anche lo staff personale della F1 TV, sarà limitato.

“Per la prima volta, faremo un Gran Premio da Biggin Hill (Regno Unito, ndr) anziché dalla pista”, ha dichiarato il Managing Director -Media & Technology Centre di Formula 1, Roberto Dalla.

“Significa che invece delle solite 230 persone addette, solo 100 viaggeranno in Stiria. Meno persone a livello locale non solo è più economico, ma è anche più gestibile quando si tratta di controlli sanitari”.

Speed ​​Week riferisce che anche i rappresentanti dei media selezionati per viaggiare in Austria e Ungheria non potranno tornare a casa tra una gara e l’altra.

Successivamente, per le altre gare a Silverstone e Barcellona, partirà un secondo piccolo gruppo di 10 addetti ai media, ​​con un terzo gruppo fissato per Spa e Monza.

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati