F1 | Il punto di Giancarlo Minardi dopo il Gran Premio dell’Azerbaijan

"Una Mercedes che saluta un GP con zero punti non lo si vede tutti i fine settimana", ha affermato il faentino

Minardi ha analizzato l'ultimo appuntamento a Baku
F1 | Il punto di Giancarlo Minardi dopo il Gran Premio dell’Azerbaijan

Tramite le colonne del suo sito ufficiale, Giancarlo Minardi ha analizzato i punti principali dell’ultimo Gran Premio dell’Azerbaijan, settimo appuntamento del mondiale 2021 di Formula 1, evidenziando come la Red Bull abbia dato una “spallata” importante alla Mercedes in ottica campionato.

Dopo la splendida vittoria di Monaco, la scuderia austriaca è riuscita a confermarsi sul tracciato azero di Baku, conquistando punti importanti per il costruttori. Resta il rammarico per il ritiro di Max Verstappen, ma le indicazioni sono sicuramente positive per il proseguo dell’anno.

Domenica invece di alti e bassi per la Scuderia Ferrari: nonostante il terzo posto nel costruttori conquistato sulla McLaren al termine della corsa, Charles Leclerc e Carlos Sainz non sono mai riusciti a sfruttare il potenziale della vettura al 100%, fattore che dovrà spingere la squadra a lavorare in vista del Paul Ricard.

“Il GP dell’ Azerbaijan ci ha dato una conferma”, ha affermato Giancarlo Minardi. “Nonostante sia ancora la macchina di riferimento, è chiaro che la Mercedes ha perso quel grande vantaggio a cui ci aveva abituato negli ultimi anni. E’ una Mercedes che in questo momento soffre, come dimostrano i risultati di Valtteri Bottas, oggi addirittura fuori la zona punti. Forte dei suoi setti titoli mondiali, Lewis Hamilton riesce a nascondere le difficoltà attuali della sua vettura. L’errore di oggi alla ripartenza ci può stare, poiché è frutto di una situazione particolare.

“Una Mercedes che saluta un GP con zero punti non lo si vede tutti i fine settimana”, ha proseguito. “Di contro abbiamo una Red Bull in grande spolvero che grazie al successo di Sergio Perez. Il messicano ha risposto sul campo alle dichiarazioni di Marko sul suo rinnovo. Certamente non è nuovo a questo tipo di prestazioni ed è un pilota che mi piace molto. In questo momento deve fare solamente il salto di qualità in qualifica”.

Sulla Ferrari ha invece affermato: “Dopo la pole position del sabato, il risultato della domenica rispecchia il vero potenziale della Ferrari che però ha sopravanzato la McLaren. Si stanno delineando le forze in campo e ci sono svariate lotte in campo che ci faranno divertire nei prossimi appuntamenti. Il livello del campionato è molto elevato e la forbice molto stretta. Sabato, in Q2, abbiamo visto dieci vetture racchiuSe in una manciata di decimi”.

Conclusione sul secondo gradino del podio per Sebastian Vettel: “Complimenti anche a Vettel. Dopo il positivo risultato di Montecarlo, conquista il podio col secondo posto. Un risultato che gli darà certamente morale. Ha gestito molto bene la ripartenza portando a termine una gara solida e senza errori. Forse è un pò presto, ma sta uscendo dal tunnel”

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati