F1 | Horner, polemica con Renault e FIA: “Troppe penalità per il motore”

Sanzioni eccessive per problemi non dipendenti dai team: "Sarebbe davvero una vergogna vedere come questo campionato sia stato condizionato dalle penalità in griglia"

F1 | Horner, polemica con Renault e FIA: “Troppe penalità per il motore”

Il capo della Red Bull Christian Horner ha detto che è giunto il momento di “guardare seriamente e con attenzione” al sistema di penalità, dovuto alla sostituzione di pezzi sulle vetture, che deve essere “il numero uno” all’ordine del giorno della prossima riunione del gruppo strategico. Questo perché tante sono state le monoposto e i team penalizzati nell’ultimo GP d’Italia a causa della sostituzione di cambi o di parti del motore, nonostante si trattasse solo della 13esima gara.

Questo ha causato una vera e propria ribellione da parte di tanti team e anche da parte dei fan, affermando quanto sia necessario trovare urgentemente un’alternativa più giusta ed equa per impedire ai piloti di avere sempre penalità per problemi meccanici completamente fuori dal loro controllo e non dipendenti dalle loro volontà o azioni: “Ha bisogno di essere seriamente rivista, per vedere se esiste un modo migliore di penalizzare un fornitore o un pilota”, ha detto Horner. “Questo sicuramente andrà a peggiorare verso la fine della stagione e sarebbe davvero una vergogna vedere come questo campionato 2017 di Formula sia stato condizionato dalle penalità in griglia”, ha continuato.

Il piano della prossima stagione è quello di ridurre il limite dei motori da quattro a tre prima che le sanzioni entrino in vigore e Horner ritiene che questo problema debba essere immediatamente affrontato alla prossima riunione del gruppo strategico: “Quello che mi preoccupa è che stiamo andando verso i tre motori consentiti per il prossimo anno. Per me, questo dovrebbe essere inserito al numero uno all’ordine del giorno alla prossima riunione del gruppo strategico”, ha aggiunto.

“Ho cercato di farlo cambiare all’inizio dell’anno, ma non c’era alcun sostegno da parte di nessuno. Spero sarà diverso adesso che anche altre squadre hanno preso penalità. Forse cinque motori sono il numero giusto, piuttosto che quattro o addirittura tre”, ha concluso.

Fabiola Granier

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati