F1 | Hamilton: “Anche Senna si sentiva solo nel sistema della Formula 1”

"E' qualcosa che ho sperimentato anche io nella mia carriera"

F1 | Hamilton: “Anche Senna si sentiva solo nel sistema della Formula 1”

Lewis Hamilton ha fatto un paragone tra le sue esperienze vissute in Formula 1 con quelle del suo idolo, nonché uno dei piloti più forti nella storia: Ayrton Senna.

Mentre si attende ancora l’annuncio del suo rinnovo con Mercedes (si parla di giorni, ndr) il sette volte campione del mondo, ha concesso un’intervista per la pubblicazione “Sportweek” a cura de “La Gazzetta dello Sport”, nella quale ha affrontato il tema dell’uguaglianza, sostenendo che Senna si era distinto in modo evidente durante la sua carriera in F1.

“Era solo in un sistema che non è sempre stato amichevole con lui. È qualcosa che ho sperimentato anche nella mia carriera”.

Una di queste esperienze delle quali parla “The Hammer”, riguarda il razzismo:

“‘Le proteste Black Lives Matter negli Stati Uniti mi hanno ricordato il razzismo che ho vissuto in gioventù”.

Hamilton è riuscito a coinvolgere il mondo della Formula 1, riunendo tutti i piloti sulla griglia di partenza, poco prima del via. La Mercedes invece ha dato pieno appoggio al pilota, utilizzando la livrea nera sulle monoposto campioni del mondo (cosa che verrà replicata anche quest’anno, ndr).

“Concentrarmi su queste cose mi ha dato più potenza, una spinta in più quando correvo in pista. Non si trattava più solo di vincere, ma c’era un obiettivo più grande”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati