F1 | Grosjean: “Che senso ha correre per stare sempre dietro? Vincono sempre gli stessi”

"Ovviamente vogliamo puntare al quarto posto. Ancora una volta non penso che quest'anno batteremo Red Bull, Ferrari o Mercedes"

F1 | Grosjean: “Che senso ha correre per stare sempre dietro? Vincono sempre gli stessi”

L’ultimo pilota a vincere una gara al di fuori dei primi tre Mercedes, Ferrari e Red Bull è stato Kimi Raikkonen in Lotus nel 2013, mentre il pilota della Force India Sergio Perez è stato l’unico fuori da quelle squadre a salire sul podio nel 2018 a Baku. Grosjean non si aspetta di vedere alcun cambiamento, anche nel 2019.

Parlando a fi.com, ha dichiarato: “La Formula 1 deve essere migliore per dare più possibilità di vincere le gare. Non penso che succederà prima del 2021. Idealmente sarebbe bello avere più squadre a lottare per la vittoria. Che senso ha correre per stare sempre dietro gli stessi? Ma al momento penso che sarà la stessa cosa”, ha commentato polemico.

Grosjean ha continuato affermando che la vera corsa è, in realtà, a centro-classifica, dove la Haas ha brillato nonostante fosse la squadra più giovane sulla griglia: “Se guardi alle battaglie a centro-classifica dell’anno scorso è stato piuttosto eccitante, ci sono stati un sacco di cambiamenti”, ha aggiunto Grosjean. “E poi c’è un’altra gara davanti”, ha continuato.

“Abbiamo impostato un livello abbastanza alto lo scorso anno. Ovviamente vogliamo puntare al quarto posto se possibile. Ancora una volta non penso che quest’anno batteremo Red Bull, Ferrari o Mercedes”, ha dichiarato, parlando principalmente degli obiettivi della Haas quest’anno che si scontrano, però, con quella che potrebbe essere la verità della pista.

“La prima indicazione sarà la bontà della macchina a Barcellona, ​​e quindi quanto sviluppo possiamo effettivamente apportare alla macchina per la stagione. C’è molta gente che vuole essere ‘la migliore degli altri'”, ha concluso.

F1 | Grosjean: “Che senso ha correre per stare sempre dietro? Vincono sempre gli stessi”
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati