F1 | GP Olanda, Liberty pronta a valutare delle alternative a Zandvoort

Bratches: "Abbiamo dei piani alternativi, ma al momento esiste un accordo con Zandvoort"

Assen prona a subentrare in caso di forfait
F1 | GP Olanda, Liberty pronta a valutare delle alternative a Zandvoort

Nonostante le rassicurazioni di Jan Lammers, Liberty Media sarebbe pronta a valutare piani alternativi per quello che riguarda il prossimo Gran Premio d’Olanda, appuntamento che entrerà in calendario a partire dalla stagione 2020.

Secondo quanto dichiarato da Sean Bratches, infatti, Liberty starebbe seguendo con estrema attenzione la diatriba tra l’impianto e le delegazioni politiche e ambientaliste della zona, visto che un’eventuale annullamento dell’evento richiederebbe un intervento rapido e deciso.

Zandvoort, ricordiamo, non ha ancora avviato i lavori di ammodernamento per una serie di ostruzioni ambientalistiche che riguardano la zona. Un problema importante che potrebbe mettere a serio rischio l’organizzazione dell’evento che si svolgerà la prossima primavera.

“Non conosco i dettagli esatti delle complessità legali”, ha affermato Sean Bratches alla stampa olandese. “In ogni caso penso che gli olandesi possano gestire correttamente ogni problema. Ho fiducia nel loro operato. Naturalmente abbiamo un B e diverse opzioni nel caso ci fosse il bisogno di valutare un piano alternativo”.

“Al momento, però, abbiamo un accordo con Zandvoort”, ha proseguito. “Ritengo che a maggio saremo regolamenti lì e come da programma ci sarà una gara. Il percorso è tracciato”.

Su un possibile spostamento del week-end ad Assen ha invece affermato: “Abbiamo un rapporto abbastanza buono con i gestori dell’impianto. Parliamo di un tracciato ottimo e con una buona reputazione alle spalle. Magari un giorno correremo anche lì”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati