F1 GP Italia, Qualifiche: pole position a Raikkonen, prima fila tutta Ferrari

Hamilton terzo davanti a Bottas e Verstappen

F1 GP Italia, Qualifiche: pole position a Raikkonen, prima fila tutta Ferrari

La magia con la Ferrari questa volta l’ha fatta Kimi Raikkonen, conquistando la pole position del GP di Italia, strappata per 161 millesimi al compagno di box Vettel, che domani in gara partirà al suo fianco dalla prima fila. Nulla ha potuto oggi la Mercedes, con Lewis Hamilton che si è dovuto arrendere alle Rosse, accontentandosi del terzo posto davanti all’altro alfiere delle Frecce d’argento. Ferrari e Mercedes dunque: come da previsioni, la lotta domani sarà davvero tosta, e chissà che i tifosi della Rossa, già in delirio oggi sugli spalti a conclusione delle qualifiche, non possano continuare con i festeggiamenti anche dopo la bandiera a scacchi. Le prime dieci posizioni in griglia si completano con Bottas, Verstappen, Grosjean, Sainz, Ocon, Gasly e Stroll.

Cronaca – Q1 – Qualche goccia di pioggia bagna la pista a pochi minuti dal via, ma le qualifiche partono su gomma slick, con Hartley e le due Ferrari che lasciano i box pochi minuti dopo l’accendersi del semaforo in pit lane. I primi crono non tardano ad arrivare: Leclerc Hartley Vettel e Raikkonen si alternano al vertice, con il finlandese che fa segnare 1:20.937. Tutti i piloti in questa prima sessione montano la mescola supersoft. Hamilton si mette alle spalle di Kimi ma poi è Vettel a balzare al comando in 1:20.758, poi ritoccato a 1:20.542, con il compagno di box che si rimette in coda, a 2 decimi. Ricciardo è l’ultimo a fermare il cronometro, e si inserisce in quarta posizione, mentre sventola la bandiera a scacchi e vengono eliminati: Perez, Leclerc, Hartley, Ericsson e Vandoorne.

Q2 – Alla ripartenza il primo a lasciare i box è Grosjean, che poco dopo ferma il cronometro a 1:21.567. Solo Alonso monta la supersoft usata. Vettel si porta al comando e fa segnare 1:19.785. Dopo una breve pausa ai box i piloti si riversano in pista, tutti tranne Ricciardo, che partirà comunque ultimo. Vettel scende a 1:19.629, mentre Alonso e Magnussen si trovano a ruota a ruota alla prima chicane, dove nessuno dei due è intenzionato a cedere il passo all’altro – l’episodio verrà investigato a fine qualifiche – . La bandiera a scacchi rimanda ai box entrambi, oltre a Sirotkin, Hulkenberg e Ricciardo.

Q3 – In lotta per la pole position rimangono così Vettel, Hamilton, Raikkonen, Verstappen, Bottas, Grosjean, Ocon, Stroll, Sainz e Gasly. Grosjean Ocon e Gasly sfilano per primi in pit lane, il francese della STR unico con le supersoft usate. Primo crono per Ocon, scavalcato subito dopo da Grosjean. Vettel si mette davanti, poi Kimi migliora il crono di riferimento e Hamilton fa ancora meglio, in pole provvisoria in 1:19.390, facendo segnare il nuovo record della pista. Seguono il terzetto di testa Bottas, Verstappen, Sainz, Grosjean, Ocon, Gasly e Stroll. Tutti si dirigono ai box prima della volata finale. Alla ripartenza, Bottas è davanti a Hamilton, Vettel a Raikkonen. Hamilton passa sul traguardo e scende a 1:19.294, ma la Ferrari di Vettel gli strappa la pole… solo fino a quando non è Kimi Raikkonen a fare ancora meglio! Il finlandese della Ferrari è in pole position del GP di Italia in 1:19.119, davanti a Vettel e Hamilton.

F1 GP Italia – Tempi, risultati e giri Qualifiche 

1 Kimi Raikkonen Ferrari 1m19.119s
2 Sebastian Vettel Ferrari 1m19.280s 0.161s
3 Lewis Hamilton Mercedes 1m19.294s 0.175s
4 Valtteri Bottas Mercedes 1m19.656s 0.537s
5 Max Verstappen Red Bull/Renault 1m20.615s 1.496s
6 Romain Grosjean Haas/Ferrari 1m20.936s 1.817s
7 Carlos Sainz Renault 1m21.041s 1.922s
8 Esteban Ocon Force India/Mercedes 1m21.099s 1.980s
9 Pierre Gasly Toro Rosso/Honda 1m21.350s 2.231s
10 Lance Stroll Williams/Mercedes 1m21.627s 2.508s
11 Kevin Magnussen Haas/Ferrari 1m21.669s 2.550s
12 Sergey Sirotkin Williams/Mercedes 1m21.732s 2.613s
13 Fernando Alonso McLaren/Renault 1m22.568s 3.449s
14 Sergio Perez Force India/Mercedes 1m21.888s 2.769s
15 Charles Leclerc Sauber/Ferrari 1m21.889s 2.770s
16 Brendon Hartley Toro Rosso/Honda 1m21.934s 2.815s
17 Stoffel Vandoorne McLaren/Renault 1m22.085s 2.966s
18 Marcus Ericsson Sauber/Ferrari 1m22.048s 2.929s
19 Daniel Ricciardo Red Bull/Renault
20 Nico Hulkenberg Renault

Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

1 commento
  1. Magu

    2 Settembre 2018 at 12:30

    Grande lotta grande Hamilton che con la sua classe mette pressione alle Ferrari che si sono dimostrate più forti..grandi anche loro..penosa la P.U. Renault deficit motoristico imbarazzante..Gasly con la Toro rosso e la tanto bistrattata P.U.HONDA vicina alla Renault di Sainz…soeriamo in una gara combattuta

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati