F1 | GP Italia, Q3 clamoroso a Monza: Leclerc in pole, ma attenzione alle polemiche

Mezzo schieramento salta l'ultimo tentativo per la ricerca della scia, possibili penalità in vista

Leclerc e Sainz gli unici a passare dal via prima della bandiera verde
F1 | GP Italia, Q3 clamoroso a Monza: Leclerc in pole, ma attenzione alle polemiche

Clamorosa pole position di Charles Leclerc nelle qualifiche del Gran Premio d’Italia, quattordicesimo appuntamento di questo mondiale 2019 di Formula 1.

l termine di una Q3 incredibile, dove mezzo schieramento non è riuscito a completare l’ultimo tentativo a causa della ricerca della scia, il monegasco è riuscito a conquistare la quarta pole position di questa stagione, mandando in visibilio il pubblico presente sugli spalti di Monza. Una sessione pazzesca che quasi certamente finirà sotto la lente d’ingrandimento dei giudici, soprattutto dopo quanto successo ieri nella qualifica di Formula 3.

Seconda piazza per Lewis Hamilton, seguito da Valtteri Bottas e da Sebastian Vettel. Da notare che tutti e tre i piloti non sono riusciti a chiudere il secondo tentativo per mancanza di tempi (gli unici a passare prima del semaforo verde sono stati Charles Leclerc, il quale ha successivamente alzato il piede, e Carlos Sainz.ndr).

Quinta posizione per Daniel Ricciardo, seguito da Nico Hulkenberg (rischio penalità per lui.ndr), Carlos Sainz, Alex Albon e Lance Stroll (il canadese ha rallentato in maniera importante alla prima chicane, aspetto che potrebbe portarlo in penalità.ndr). Chiude la top ten Kimi Raikkonen, finito contro le barriere alla Parabolica.

Da notare che tutto l’ultimo giro è finito sotto investigazione da parte della commissione gara, ragion per cui non vanno esclusi possibili ribaltamenti di classifica. Appuntamento a domani, ore 15.10 su Sky Sport F1 HD e TV8, per le qualifiche di questo Gran Premio d’Italia 2019.

F1 | GP Italia, Q3 clamoroso a Monza: Leclerc in pole, ma attenzione alle polemiche
3.7 (73.33%) 3 votes
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

4 commenti
  1. Victor61

    7 settembre 2019 at 17:12

    queste qualifiche sono state caratterizzate da troppi “se” e troppi “ma”…mi permetto quindi di aggiungere i miei “se” che i soliti giornalisti italioti e opinionisti da bar dello sport si sono guardati bene di sottolineare e cioè: “se” Kimi non si fosse girato davanti a Lewis alla parabolica durante il primo tentativo della Q3, per come sono andate le cose oggi, il Nero sarebbe stato in pole dato che dovendo tenere la traiettoria più interna all’uscita della parabolica almeno 1 decimo lo ha perso tutto…”se” i giudici di gara avessero rispettato il regolamento a Vettel avrebbero dovuto togliere il tempo del primo tentativo della Q3 dato che è uscito con tutte e 4 le ruote dalla linea bianche esterna alla parabolica e la sua qualifica sarebbe finita lì dato che non si sarebbe dovuto considerare valido anche il tempo del tentativo successivo…la gara sarà domani e i punti veri si prenderanno lì, vedremo che cosa succederà senza troppi “se” e “ma”…

  2. Roby Bad

    7 settembre 2019 at 17:19

    Che sia uscito con tutte e quattro le ruote non è sicuro
    Le immagini lasciavano dei dubbi
    Hanno fatto bene a non togliere il tempo
    Invece il casino lo hanno fatto le squadre (Ferrari inclusa ) che per il gioco di scia non hanno permesso l’ultimo giro utile di qualifiche
    Quello che paga di più è proprio Vettel

  3. Raphael

    7 settembre 2019 at 18:08

    Sanzioni per cosa? Per aver cercato la scia? L’unica sanzione da dare, se hanno coraggio, ma non ne hanno, è quella di annullare il giro a Vettel che è uscito oltre la linea bianca alla parabolica, le regole sono regole, anche quelle id..te, id..te come chi gestisce questo luna park pensando di eliminare la ghiaia fuori pista e sostituirlo con guardialinee e dissuasori stile rampa di lancio… Spero che questa pseudo F1 finisca presto e si torni alle vere competizioni motoristiche.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati