F1 | GP Brasile, Interlagos saluta la Formula 1: Rio de Janeiro pronta a diventare la nuova sede del GP

ll presidente Bolsonaro ha confermato il cambio di location nel corso della serata di ieri

Rio de Janeiro ospiterà l'appuntamento in un nuovo tracciato permanente che nascerà all'interno del quartiere Deodoro
F1 | GP Brasile, Interlagos saluta la Formula 1: Rio de Janeiro pronta a diventare la nuova sede del GP

In una conferenza stampa andata in scena nel corso della serata di ieri, Jair Bolsonaro avrebbe confermato le indiscrezioni circolate nei giorni scorsi inerenti alla location del Gran Premio del Brasile, sottolineando come l’appuntamento verdeoro verrò trasferito a Rio de Janeiro a partire dalla stagione 2020.

Secondo quanto dichiarato dal Presidente brasiliano, infatti, l’ente che gestisce l’evento avrebbe siglato un accordo con il governatore di Rio, Wilson Witzel, e con il sindaco della metropoli, Marcelo Crivella, per la costruzione di un nuovo impianto nella zona di Deodoro, precisamente in un sito abbandonato dell’esercito.

Parliamo di un circuito relativamente breve che dovrebbe essere assemblato in sei/otto mesi, così da poter fare il proprio ingresso in calendario a partire dalla stagione 2020. Una notizia clamorosa che Bolsonaro, intervistato dalla stampa durante la press conference, avrebbe giustificato parlando dei tanti problemi economici che affliggono Interlgas.

Da notare che l’impianto di Deodoro è firmato dalla mano esperta di Herman Tilke e i fondi per la costruzione sarebbero totalmente privati. La notizia, ha chiaramente scosso i gestori dell’impianto di Interlagos, visto che quest’ultimo ha ancora in corso un contratto con Liberty Media che prevede un appuntamento nel 2020.

“La Formula 1 ha deciso di mantenere un Gran Premio in Brasile, ma San Paolo è diventata poco pratica a causa del sostegno finanziario pubblico dell’evento e del debito che si è generato”, ha dichiarato Jair Bolsonaro durante la press conference di ieri. “La nuova pista situata a Rio de Janeiro sarà costruita in sei o sette mesi e questa scelta gioverà il settore alberghiero, senza contare l’economia dello stato. L’evento genererà posti di lavoro sette giorni su sette. Parliamo di buona possibilità sia per Rio che per il Brasile”.

Bolsonaro ha inoltre aggiunto su Twitter: “Dopo la nostra vittoria alle elezioni, la Formula 1 non solo ha deciso di rimanere in Brasile, ma anche di costruire una nuova pista a Rio de Janeiro, che dovrebbe avere il nome dell’idolo Ayrton Senna. Così saranno creati migliai di posti di lavoro, a vantaggio dell’economia e della popolazione dello stato”.

Il cambio di location dovrebbe essere ratificato nel prossimo Consiglio Mondiale della Fia, il quale varerà inoltre il calendario mondiale per la stagione 2020.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Hamilton contro il nuovo circuito di Rio de Janeiro

"La deforestazione, con una crisi globale in atto, non credo sia una mossa intelligente", ha affermato l'inglese
Nella press conference di apertura del Gran Premio dell’Eifel, undicesimo appuntamento di questo mondiale 2020 di Formula 1, Lewis Hamilton