F1 GP Brasile: Hamilton e la Mercedes festeggiano a Interlagos

Il team tedesco è campione dei Costruttori. Sul podio un magnifico e sfortunato Verstappen, terzo Raikkonen

F1 GP Brasile: Hamilton e la Mercedes festeggiano a Interlagos

Lewis Hamilton vince il GP del Brasile e la Mercedes festeggia il quinto titolo Costruttori. Una giornata apparentemente monopolizzata dal team della Stella, ma in realtà sono state le Red Bull, e Max Verstappen in particolare, a infuocare le curve di Interlagos: il pilota olandese è stato leader della gara fino a una ventina di giri dalla fine, quando un incosciente Ocon gli ha rovinato la volata verso il gradino più alto del podio, dove Max è salito sì, ma alle spalle di Lewis. Terzo posto per Kimi Raikkonen, davanti a Ricciardo, Bottas e Vettel, oggi più spettatore che protagonista. Leclerc, Grosjean, Magnussen e Perez completano la top ten.

Cronaca – Tutto pronto per il GP del Brasile, con otto piloti su dieci in top ten equipaggiati con la gomma supersoft, mentre le due Ferrari sono pronte a scattare con le soft. Allo spegnersi dei semafori lo spunto migliore è per Hamilton, che riesce a tenersi alle spalle Vettel, bruciato da Bottas, poi Raikkonen Verstappen e Leclerc. Nei primi giri è subito chiaro chi sarà il pilota di giornata: Max Verstappen parte aggressivo, inanellando un sorpasso dopo l’altro. Al quarto giro è terzo, mentre Vettel si distrae e subisce anche il sorpasso da Raikkonen.  Al giro 10 Verstappen fa fuori anche Bottas. Al giro 14: Hamilton, Verstappen, Bottas, Raikkonen, Vettel, Ricciardo, Leclerc, Grosjean, Magnussen e Gasly. Tra i big il primo a fermarsi è Bottas, che rientra per montare le medium. Hamilton lo segue subito dopo, e monta la stessa gomma, lasciando la leadership a Verstappen davanti a Raikkonen Vettel Ricciardo Leclerc Hamilton Grosjean Bottas Magnussen e Perez.

Al giro 28 è il turno di Vettel, che soffrirà però per tutta la gara, con un sensore fuori uso e alle prese con una SF71-H non completamente in sintonia con lui oggi. Raikkonen segue quattro giri dopo. Al giro 34 Verstappen continua a guidare il gruppo, seguito da Ricciardo, Hamilton, Leclerc, Bottas, Vettel, Raikkonen, Magnussen, Perez e Grosjean. Il leader si ferma per passare alle soft al giro 35, mentre in pista Vettel lascia passare il compagno di box, più veloce di lui.

Al giro 40 Verrstappen mette a segno un bellissimo sorpasso sul Campione del mondo 2018 e si prende la leadership della gara, quando Ricciardo rientra ai box per montare le soft.  A venti giri dalla fine la Red Bull dell’olandese guida il gruppo davanti a Hamilton Bottas Kimi Vettel Ricciardo Magnussen Leclerc Grosjean e Hartley. Mentre Ricciardo è impegnato ad acciuffare Vettel, l’altra Red Bull finisce in testacoda dopo un contatto con la Force India di Ocon, doppiata. Il pilota francese si prenderà dieci secondi di stop&go per l’inutile manovra che farà perdere la gara all’olandese, rientrato in pista con il fondo danneggiato alle spalle di Hamilton. Intanto Ricciardo ha strappato la quinta posizione a Vettel.

Le fasi finali della gara vedono Hamilton con qualche problema alla power unit, impegnato a tenersi dietro Verstappen che si avvicina minaccioso. Vettel si ferma per un secondo pit stop al giro 54, passando alla supersoft. Ricciardo scippa la posizione a Bottas, che si ferma al giro 60, e monta le soft. L’australiano della Red Bull va a caccia anche di Raikkonen, ma la bandiera a scacchi chiude i giochi, regalando a Hamilton una nuova vittoria, davanti a Verstappen e Raikkonen. E alla Mercedes il quinto titolo Costruttori.

F1 GP Brasile – Tempi risultati e giri gara

1 Lewis Hamilton Mercedes 71 1h27m09.066s
2 Max Verstappen Red Bull/Renault 71 1.469s
3 Kimi Raikkonen Ferrari 71 4.764s
4 Daniel Ricciardo Red Bull/Renault 71 5.193s
5 Valtteri Bottas Mercedes 71 22.943s
6 Sebastian Vettel Ferrari 71 26.997s
7 Charles Leclerc Sauber/Ferrari 71 44.199s
8 Romain Grosjean Haas/Ferrari 71 51.230s
9 Kevin Magnussen Haas/Ferrari 71 52.857s
10 Sergio Perez Force India/Mercedes 70 1 Giro
11 Brendon Hartley Toro Rosso/Honda 70 1 Giro
12 Carlos Sainz Renault 70 1 Giro
13 Pierre Gasly Toro Rosso/Honda 70 1 Giro
14 Stoffel Vandoorne McLaren/Renault 70 1 Giro
15 Esteban Ocon Force India/Mercedes 70 1 Giro
16 Sergey Sirotkin Williams/Mercedes 69 2 Giri
17 Fernando Alonso McLaren/Renault 69 2 Giri
18 Lance Stroll Williams/Mercedes 69 2 Giri
Nico Hulkenberg Renault 32 DNF
Marcus Ericsson Sauber/Ferrari 20 DNF

F1 GP Brasile: Hamilton e la Mercedes festeggiano a Interlagos
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

1 commento
  1. Magu

    11 novembre 2018 at 20:16

    Ancora nessun commento su presunte irregolarità o ladrate Mercedes?…grande Verstappen….

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati