F1 GP Azerbaijan, Qualifiche: Hamilton poleman a Baku

Prima fila tutta Mercedes, seguono Raikkonen e Vettel

F1 GP Azerbaijan, Qualifiche: Hamilton poleman a Baku

Sessantaseiesima pole position per Lewis Hamilton, che si aggiudica la partenza al palo della prima edizione del GP dell’Azerbaijan – ex GP di Europa. Il pilota della Mercedes ha firmato un altro dei suoi capolavori, dopo un weekend cominciato decisamente sottotono. Grazie al tempo record di 1:40.593, il britannico ha fatto sua la prima fila, che domani in gara spartirà con il compagno di box Valtteri Bottas. Alle loro spalle la coppia in Rosso, con Raikkonen davanti a Vettel: sulla monoposto del tedesco, tra le FP3 e le Qualifiche, era stato sostituito il motore a causa di una perdita idraulica. Verstappen, Perez, Ocon, Stroll, Massa e Ricciardo completano le prime cinque file.

Cronaca – Q1 – Cambio di motore per Sebastian Vettel, sul quale era stato riscontrata una perdita idraulica, e niente qualifiche per Palmer, la cui Renault aveva preso fuoco al posteriore nelle Libere 3. All’accendersi del semaforo subito dentro le due Ferrari e le Red Bull. Tentennano invece ai box le Mercedes, Palmer e Vandoorne. Gomma supersoft per tutti. Primi crono per Magnussen, superato poco dopo da Stroll in 1:44.944. Poi è Verstappen a farla da leader, in 1:43.750. Quindi tocca a Raikkonen, in 1:43.419, seguito da Perez e Ocon. A una decina di minuti dal via si fanno vedere anche le Mercedes: Hamilton passa subito al comando, strappando il nuovo record della pista, 1:42.384. Il britannico scende poi a 1:41.983. Seguono Verstappen, Kimi, Bottas, Ocon, Vettel, Perez, Massa, Ricciardo e Kvyat. Magnussen si salva sul finale con il 14esimo tempo, mentre rimangono esclusi Alonso, Grosjean,, Ericsson e Vandoorne. I primi dieci sono Hamilton, Verstappen, Kimi, Ricciardo, Kvyat, Vettel, Bottas, Ocon, Perez e Massa.

Q2 – Si lancia subito Massa, che ferma il cronometro a 1:43.739. Poi tocca a Kimi dettare il passo, in 1:42.114. Alle sue spalle, Verstappen, Ricciardo e Stroll. Hamilton lascia tutti a secco con uno strepitoso 1:41.992, Bottas si porta alle sue spalle, seguito da Raikkonen, Perez, Verstappen, Vettel, Ocon, Ricciardo, Stroll e Massa. Il brasiliano poi sale al settimo posto, dietro a Vettel. Stroll fa suo il sesto tempo, davanti a Ricciardo. Hamilton scende ancora: 1:41.275. In pista le due Ferrari, con la supersoft nuova. Vettel si porta in seconda posizione, a 6 decimi da Hamilton. Poi è Bottas a tallonare Hamilton, quando sventola la bandiera a scacchi e rimangono esclusi Kvyat, Sainz, Magnussen, Hulkenberg e Wehrlein.

Q3 – Ecco i pretendenti alla pole position: Hamilton, Bottas, Vettel, Verstappen, Kimi, Ricciardo, Stroll, Perez, Massa e Ocon. Le due Mercedes lasciano per prime i box, seguite poi dal resto del gruppo. Rimangono ferme solo le Force India e Stroll. Primo crono per Bottas, 1:47.201, poi superato da Vettel, in 1:43.194. Bottas poi torna davanti e fa segnare un nuovo record, 1:41.274, Hamilton gli è dietro. Terzo Verstappen, davanti a Raikkonen. Seguono Ocon, Vettel, Ricciardo, Perez, Massa e Stroll. Ma sventola bandiera rossa! Ricciardo è fermo è andato a muro in curva 6 con la sua RB13. Le monoposto rientrano ai box, con poco più di 3 minuti rimasti per l’ultimo tentativo.

Si riparte dopo una breve pausa. Verstappen, Bottas e Hamilton sono i primi a uscire. Dentro anche Raikkonen; Vettel è invece l’ultimo a lanciarsi. Bottas stampa un 1:41.027 ma Hamilton lo scansa in 1:40.593 ed è pole position! Terzo Verstappen, poi scavalcato da Raikkonen, che si guadagna la seconda fila insieme a Vettel, quarto.

F1 GP Azerbaijan – Tempi, risultati e giri Qualifiche

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

4 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati