F1 | Force India, Perez pronto per la ‘fiesta’ messicana: “Correre in Messico è qualcosa di speciale”

Ocon: "L'Hermanos Rodriguez è una sfida"

F1 | Force India, Perez pronto per la ‘fiesta’ messicana: “Correre in Messico è qualcosa di speciale”

Vi riportiamo le dichiarazioni di Sergio Perez e di Esteban Ocon in vista del prossimo Gran Premio del Messico, diciannovesimo appuntamento di questo mondiale 2018 di Formula 1.

Dopo il piazzamento a punti otteuto ad Austin, Checo punta a confermarsi nel proprio Gran Premio di casa, inseguendo un risultato positivo davanti a tutto il proprio pubblico di casa. Discorso diverso invece per Esteban Ocon, visto che il francese vorrà riscattare la squalifica subita negli Stati Uniti per una questione tecnica.

Ecco le parole di Sergio Perez: “Correre in Messico è sempre il momento clou della stagione per me. Nutro sempre la stessa eccitazione per questo evento e vedere tutte le tribune piene è qualcosa che mi motiva. Il sostegno della gente è fantastico e la parata dei piloti è certamente il momento più emozionante di tutto il fine settimana”.

“Il Messico è un appuntamento estremamente impegnativo per tutti: io, il mio team e gli sponsor, ma è comunque la settimana migliore dell’intera stagione”, ha proseguito. “Avere intorno a me la famiglia e gli amici contribuisce a rendere questa gara ancora più speciale. Voglio davvero conquistare un buon risultato domenica”.

Sul circuito ha aggiunto: “La pista è scivolosa a causa dell’altitudine e con i bassi livelli di carico che ci sono è molto semplice commettere errori. Il lungo rettilineo è solitamente l migliore possibilità di sorpasso, ma con queste vetture non è mai facile eseguire delle manovre”.

Qui le parole di Esteban Ocon: “Il weekend in Messico è divertente. È una gara impegnativa per la squadra, ovviamente, e durante la settimana abbiamo parecchi eventi con i partner. È la gara di casa di Checo e quindi tutta la squadra sarà impegnata dal momento in cui atterreremo! L’atmosfera quando arrivi in pista è speciale. I messicani amano lo sport e la passione che mostrano per la Formula 1 è incredibile”.

Sul tracciato ha dichiarato: “La parte migliore è guidare nella sezione dello stadio, soprattutto quando le tribune sono piene. Penso che tutti i piloti godano del brusio e delle emozioni che provengono da una folla così grande. È una buona pista, ma è dura. Sei ad altitudini elevate e questo influenza il set-up visto che è difficile trovare un buon equilibrio. Le vetture corrono con carichi elevati, ma sembra di scendere in pista con setting aerodinamico ridotto. Manca il grip e senti la macchina molto scivolosa, soprattutto all’inizio del weekend”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati