F1 | Ferrari SF1000, richiesto il sequestro della monoposto da parte del Codacons

A finire nel mirino è ancora una volta lo sponsor Mission Winnow

F1 | Ferrari SF1000, richiesto il sequestro della monoposto da parte del Codacons

A pochi giorni dalla presentazione della nuova monoposto, la SF1000 a cui sono stati tolti i veli martedì sera nella splendida cornice del Teatro Romolo Valli di Reggio Emilia, la Ferrari finisce nel mirino del Codacons.

L’associazione che tutela i diritti dei consumatori ha puntato nuovamente il dito contro Mission Winnow (title sponsor Ferrari che figura sulla monoposto, sui caschi e sulle divise da gara. ndr), legato alla multinazionale del tabacco Philip Morris, richiedendo il sequestro del mezzo.

Inizieremo una battaglia legale contro la Ferrari, presentando una nuova denuncia all’Antitrust e al Ministero della Salute e chiederemo al NAS di sequestrare la nuova monoposto SF1000 presentata a Reggio Emilia”, ha dichiarato il presidente del Codacons Carlo Rienzi.

Chissà se anche quest’anno la Ferrari sarà costretta ad adottare due tenute differenti in base ai luoghi dove si svolgeranno i vari weekend di gara. La scorsa stagione infatti, in alcuni appuntamenti iridati, lo sponsor Mission Winnow venne sostituito dalla scritta 90 Years.

Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

7 commenti
  1. lorenzo biundo

    13 Febbraio 2020 at 18:56

    Perche secondo questi uno basta che vede la scritto di una marca di sigarette o di tabacco e la prima cosa che fa e comprarli allora fate così quando vedrete uno sponsor che ha a che vedere con gli alcolici visto che fanno male pure 1quelli

  2. Niente

    Niente

    13 Febbraio 2020 at 19:04

    È così che sprecano i nostri soldi???? Che andassero a lavorare veramente.

  3. Luigi176

    13 Febbraio 2020 at 22:16

    Evidentemente al Codacons si annoiano e non sanno come passare il tempo. Non me li ricordo così solerti di fronte ai derivati spazzatura messi sul mercato dagli istituti bancari e dai promotori finanziari.

  4. Roberto

    Roberto

    13 Febbraio 2020 at 22:49

    Grazie a questi perdigiorno del “politicamente corretto” anche il vecchietto di 90 anni, ora sa che quella scritta è legata alla nota marca di sigarette. ditemi ora se la Codacons ora non ha fatto un grande favore alla Philip Morris. Io fino alle scorse vicende in Australia, non avevo idea di cosa rappresentasse quella scritta e ora, lo so grazie a ti pellegrini. Andassero a rompere le scatole alle squadre avversarie invece di buttare fango sulla squadra italiana che con la fame che c’è in giro, senza grandi sponsor non si va da nessuna parte. Quanta ipocrisia. Sarebbero queste le “grandi” battaglie in difesa dei consumatori? Perchè non andate a vedere quanto schifo viene spacciato per “made in italy” nei nostri supermercati?

  5. lazzaro

    14 Febbraio 2020 at 06:57

    Non ho visto la stessa solerzia alla presentazione della Ducati… due pesi e due misure?

  6. Zac

    14 Febbraio 2020 at 07:36

    Per Rienzi questa Ferrari è tutto fumo.

  7. idrija

    14 Febbraio 2020 at 08:36

    Italia e malata…..

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati