F1 | Ferrari, Sebastian Vettel speranzoso: “Siamo un po’ più competitivi”

Il tedesco si mette in testa alla classifica sul bagnato, ma resta con i piedi per terra

"Abbiamo ancora tanto da imparare sulla vettura dopo le mancanze della scorsa settimana"
F1 | Ferrari, Sebastian Vettel speranzoso: “Siamo un po’ più competitivi”

Un piccolo spiraglio di luce si intravede per Sebastian Vettel, ultimamente al centro delle chiacchiere da Paddock, che nella seconda sessione di prove libere è riuscito a riportare la Ferrari in vetta alla classifica finale. Certo, le condizioni estremamente bagnate e la mancanza di azione della maggiorate dei piloti in griglia hanno aiutato il tedesco, che è sembrato però essere a suo agio sulla pioggia con la SF1000, al contrario del compagno di squadra Charles Leclerc, non tanto sicuro sopratutto col posteriore della vettura.

Durante la prima sessione di libere, invece, Sebastian è riuscito a piazzarsi in sesta posizione, ad 1.2s, però, da Lewis Hamilton.

Penso che stamattina nel complesso sia andata bene. Questa pista dovrebbe essere più adatta alle nostre caratteristiche e speriamo che domani sia ancora così, ma non lo sapremo fino a quando non saremo in qualifica” ha dichiarato Sebastian a fine giornata.

Il tedesco, inoltre, è riuscito a provare effettivamente gli aggiornamenti che la Ferrari aveva portato già al gran premio di Stiria, ma che non era riuscito a testare sia per via delle qualifiche bagnate, sia per il contatto col compagno di squadra che lo ha portato al ritiro solo dopo un giro.

Sul bagnato abbiamo fatto più giri degli altri perché volevamo vedere come si comportava la vettura – ha continuato il quattro volte campione del mondo – infatti dobbiamo capire un po’ della nostra macchina dopo le mancanze mostrate la scorsa settimana. Abbiamo bisogno di accumulare giri in questo momento, perché ci può aiutare a guadagnare fiducia nella monoposto. Non è un segreto che abbiamo ancora molto lavoro da fare, ma nel complesso questa è sembrata una giornata migliore, pare che siamo un po’ più competitivi.

“Le condizioni atmosferiche si attendono variabili nei prossimi giorni, ma nel caso in cui sia asciutto, come in Austria, ci andrà bene lo stesso, dato anche questa mattina abbiamo raccolto buoni riscontri. Non vedo l’ora che arrivi domani”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati