F1 | Ferrari, Leclerc: “La pista di Barcellona è un punto di riferimento per le prestazioni delle monoposto”

"Andare forte là bene significa avere la consapevolezza di disporre di una vettura che sarà competitiva per il resto della stagione", ha sottolineato il monegasco

F1 | Ferrari, Leclerc: “La pista di Barcellona è un punto di riferimento per le prestazioni delle monoposto”

Archiviato il Gran Premio d’Azerbaijan, dove ha colto il quinto posto, Charles Leclerc è focalizzato sul prossimo appuntamento iridato che si svolgerà in questo weekend sulla pista del Montmelò, sede del Gran Premio di Spagna.

Il monegasco, discutendo del tracciato catalano, ha detto: “Questa pista è forse quella sulla quale è più difficile per un pilota fare la differenza. Il motivo è semplice: tutti quanti la conoscono a memoria nei più piccoli dettagli essendo la sede della grande maggioranza dei test. Ho un bel ricordo dalle prove che abbiamo svolto a febbraio anche se allora giravamo in condizioni assai diverse, con temperature molto basse di aria e asfalto”.

Leclerc, concludendo la propria disamina, ha aggiunto: “Detto questo il Circuit di Barcelona-Catalunya è un benchmark per tutti quanti: andare bene là significa avere la consapevolezza di disporre di una vettura che sarà competitiva per tutto il resto della stagione. Non vedo l’ora di calarmi nell’abitacolo della mia SF90, ma questa non è una novità!”.

Piero Ladisa


F1 | Ferrari, Leclerc: “La pista di Barcellona è un punto di riferimento per le prestazioni delle monoposto”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

1 commento
  1. cevola

    7 maggio 2019 at 22:45

    Non è assolutamente così. Andare bene a Barcellona vuol dire avere potenzialmente una macchina che va bene ovunque, ma come abbiamo visto negli ultimi anni, sono gli aggiornamenti sullo sviluppo della vettura che fanno la differenza. E notoriamente da SPA in poi, quindi agosto, c’è il salto di qualità finale…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati